Biblioteca Università della Tuscia, si recuperano antichi stucchi

11 luglio 2018

Per tutto il mese di luglio, i locali della nuova Biblioteca dell’Università della Tuscia a Viterbo, saranno interessati da un lavoro di recupero di preziosi stucchi.

Con il coordinamento del professor Simone Colalucci del corso di restauro stucchi del terzo anno del corso di laurea in Conservazione e restauro dei beni culturali (indirizzo PFP1) e della professoressa Francesca Mariani, un gruppo di dieci studenti sta lavorando al cantiere didattico di recupero di una cornice a stucco, di epoca da stabilire, all’interno dell’edificio adibito recentemente a biblioteca, presso il complesso monumentale di Santa Maria in Gradi.

Colalucci ha sottolineato il valore del progetto: “E’ efficace esperienza cantieristica giornaliera per tutti gli studenti coinvolti che lavorano in turni giornalieri di 8 ore. Il progetto è in collaborazione con il laboratorio di diagnostica del DIBAF e i docenti responsabili del corso, rispettivamente, Maria Ida Catalano e Paola Pogliani“. La supervisione dei lavori, per conto dell’amministrazione centrale dell’ateneo, è stata affidata all’architetto Stefania Ragonesi.

Si tratta di un’importante esperienza didattica di restauro dell’opera. Gli stessi studenti interessati al progetto hanno mostrato molto entusiasmo e interesse nelle tecniche di recupero e nei materiali usati. Come loro stessi hanno sottolineato, hanno avuto modo di mettere in pratica, fattivamente, gli insegnamenti acquisiti.