Arte contemporanea, artisti umbri in mostra a Montalto di Castro


data: dall'1 al 15 settembre 2018

luogo: Punto Informazione Turistica (Via Tevere), Marina di Montalto di Castro Vt

orario:

Dall’1 al 15 settembre 2018 il Punto Informazione Turistica di Marina di Montalto di Castro (VT), in Via Tevere, ospita la quarta edizione della mostra d’arte contemporanea con la partecipazione degli artisti umbri Ugo Antinori (Variazioni), Espressione Ceramica di Simona Marzo e Sergio Meloni (Aggregazione) e Mauro Pulcinella (Racconti di una linea).

Curatrice dell’esposizione è Mariacristina Angeli. Nell’ambito dell’evento, sabato 8 settembre alle ore 18.00 è in programma la presentazione del libro di Elena Quondam Lorenzo dal titolo L’anima racconta… (Nuove Voci Il Filo Le Cose) a cura di Alberto Tessore; sarà presente l’autrice.

Elena Quondam Lorenzo, narnese, 34 anni, è una giovane poliedrica con la passione per la scrittura che ama la vita e le sue sfumature. Sin da piccola ha offerto la sua curiosità e passione alla crescita della città di Narni, dedicandosi con dedizione ed impegno alle attività sociali e culturali presenti sul territorio. Amante dell’arte in ogni sua forma ed espressione, della musica, dei viaggi.

L’anima racconta… è la sintesi di un percorso introspettivo intenso. Le poesie scelte, sono figlie di un lavoro cronologico che parte da lontano; c’è la ricerca di una profondità intima e la volontà di condividere con il lettore emozioni personali forti. Scegliere di raccontarsi è un atto di coraggio e di apertura al mondo. Poesia essenzialmente di transizione, di confine che guarda al passato tendendo comunque al futuro. Una raccolta che pone il sé come centro dell’universo. Una poesia tutta istintualità e passione.



tel: 3339144745

e-mail: angeli.minerva@gmail.com

web:










Da vedere

museo-archeologico-nazionale-tarquiniense Image

[16 km] Museo Archeologico Nazionale Tarquiniense

Il Museo Archeologico Nazionale Tarquiniense ha sede nello splendido Palazzo Vitelleschi, costruito tra il 1436 ed il 1439 sotto il pontificato di Eugenio IV, per volontà del cardinale Giovanni Vitelleschi.