Awa Koundoul in concerto a Caprarola


data: 23 giugno 2018

luogo: Scuderie Farnesiane (Viale Regina Margherita), Caprarola Vt

orario: 21.30

Sabato 23 giugno 2018 a Caprarola, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato e nell’ambito della rassegna cinematografica Lo Sguardo Selvaggio organizzata dal Circolo Legambiente Lago di Vico, alle ore 21.30 alle Scuderie Farnesiane si terrà il concerto di Awa Koundoul.

La serata inizierà alle ore 17.30 con proiezioni, musica, degustazioni, mercato di artigiani migranti e produttori biologici. Alle 20 la cena multietnica e alle 21.30 il concerto dell’artista di origine senegalese Awa Koundoul.

Cresciuta in una famiglia di musicisti, Waw Koundoul ha nutrito sin da bambina una grande passione per la danza e per la musica che ha scandito tutto il suo percorso di vita. Dal 1998 al 2005 fa parte della compagnia senegalese Ballet Fambonie e si esibisce con la compagnia Djembé Rythm in una tournée mondiale dalla Corea all’Europa. Nel 2005 si stabilisce in Italia dove tiene stage di danza africana e collabora in qualità di ballerina e cantante con gruppi e cantanti, venendo così a contatto con diverse realtà musicali e stilistiche che la porteranno ad intraprendere la strada della world music. Personalità artistica polivalente recita in diversi spettacoli teatrali, film e serie televisive tra cui La doppia vita di Natalia Blum (Rai 2) e nell’opera di teatrale I negri tratto da Les Nègres di Jean Genet ed alcuni documentari che narrano la sua storia musicale (Babel TV, Musica dell’altro mondo, Tutte donne tranne me, Alle falde del Kilimangiaro).

Nel maggio 2010 collabora con il compositore, arrangiatore e produttore musicale Andrea Vincenti Mareri con il quale realizza il suo primo cd contemporaneamente alla realizzazione del suo videoclip Mame Baye girato direttamente in Senegal. Le collaborazioni con artisti di grande fama internazionale come Massimo Ranieri, Enzo Decaro, Emilio Solfrizi, Idrissa Diop, Awadi, Giovanni Zappalorto, Melos International, Vieux Mac Fauye e altri grandi d’Europa la spingono così a conoscere molti generi musicali che pian piano fa suoi.

In Italia incontra la RDM Music Production, sua attuale casa discografica con cui inizia il suo progetto Awa Koundoul & The NewWorld. Vince così il concorso Musica dei Popoli (Firenze 2011) e gira nel 2015 il videoclip Yoon Wi che lancia così il suo secondo cd dal titolo omonimo.

Il genere musicale di Awa Koundoul è particolarmente femminile e attuale: la musica tradizionale senegalese si unisce ad una sonorità più moderna che rende la sua musica unica nel suo genere. Performer straordinaria unisce alla bellezza e al fascino tipicamente femminile di donna africana la sua simpatia e la sua straordinaria vitalità quando si lancia in danze velocissime, contagiata dal ritmo del djembe per poi tornare a fare innamorare il pubblico su noti malinconiche di una canzone d’amore da lei composta. Awa racconta nei suoi testi ”un viaggio durato una vita” attraverso i problemi dell’integrazione, della lontananza dalla famiglia, dell’immigrazione, dell’essere donna e soprattutto dell’amore per tutti i popoli del mondo e per le diversità che rendono ognuno di essi speciale.



tel: 3339600474

e-mail: giometti@fastwebnet.it

web:










Strutture Vicine

ristorante-biccaba Image

[14 km] Ristorante Biccabà

Locale dal design impeccabile, essenziale e moderno, situato nel Centro Commerciale CineTuscia Village di Vitorchiano.

ristorante-il-molino Image

[15 km] Ristorante Il Molino

Nel centro storico di Viterbo, ai piedi del Palazzo Papale e a pochi passi dal celebre quartiere medioevale, Il Molino ti offre una vasta gamma di antipasti di terra della cucina tradizionale: bruschette, mix di affettati e formaggi, fritti misti e un’ottima mozzarella di bufala.

trattoria-la-quercia-matta Image

[15 km] Trattoria La Quercia Matta

Un’atmosfera calda e accogliente resa ancor più suggestiva dalla quercia ultracentenaria che si erge al centro del giardino.



Da vedere

museo-di-palazzo-doebbing-sutri Image

[10 km] Museo di Palazzo Doebbing

Il Vescovado di Sutri attesta le antiche radici cristiane della città sin dai primi secoli del Medioevo. Il palazzo vescovile risulta così essere il fulcro non soltanto religioso ma anche culturale ed artistico dell’intera città.

palazzo-giustiniani-bassano-romano Image

[13 km] Palazzo Giustiniani

Il Palazzo Giustiniani (o Villa Giustiniani Odescalchi), si trova a Bassano Romano, in provincia di Viterbo. Acquistato nel 2003 dallo Stato Italiano e proprietà del MIBACT, dal dicembre 2014 è gestito dal Polo museale del Lazio.

museo-del-sodalizio-facchini-santa-rosa-viterbo Image

[14 km] Museo del Sodalizio Facchini di Santa Rosa

Il Museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa è stato istituito a Viterbo nel 1994. È ospitato presso la sede del Sodalizio in un edificio medievale al centro del caratteristico quartiere San Pellegrino.