“Di Voci e di Suoni”, musica e teatro popolare a Caprarola


data: dal 14 luglio al 18 agosto 2018

luogo: Piazza Mons. Sebastiani e Piazzale Santa Teresa, Caprarola Vt

orario: 21.30

Caprarola ospita l’undicesima edizione del festival di musica e teatro popolare Di Voci e di Suoni. Il festival, organizzato dalla Compagnia Teatro Popolare Peppino Liuzzi (45 anni di attività), è nato nel 2008 in ricordo di Gianni Tossini e Maurizio Bruziches, due persone scomparse prematuramente e molto care ai promotori.

La manifestazione musicale, inoltre, ha una finalità benefica: tutto il ricavato degli spettacoli viene puntualmente devoluto all’associazione Amistrada che gestisce progetti in Guatemala per e con i ragazzi di strada della capitale Guatemala City. L’evento è organizzato in collaborazione con Comune di Caprarola, Associazione Pro Loco di Caprarola, Comunità Montana dei Cimini, Centro Studi e Ricerche di Caprarola.

Il Festival si apre sabato 14 luglio alle ore 21.30 in piazza Monsignor Sebastiani con Canti, ballate e ipocondrie d’ammore, uno spettacolo che mescola colto e popolare, messo in musica dall’organetto di Alessandro D’Alessandro e dal racconto dolente e appassionato di Canio Loguercio. Sabato 21 luglio alle ore 21.30, sempre in piazza Monsignor Sebastiani, nel centro storico di Caprarola, si prosegue con il delizioso A pescar canzoni – viaggio musicale nel Mediterraneo, una favola per adulti e bambini con Marcella Brancaforte, Caterina Gonfaloni e Fabio Porroni. Un vero e proprio viaggio musicale dalle coste dell’Italia al Medio Oriente per risalire fino ai Balcani sulla scia di Colapesce bambino, con gli strumenti musicali della tradizione popolare e le illustrazioni colorate di Marcella Brancaforte.

Il Festival Di Voci e Di Suoni prosegue poi con uno spettacolo molto atteso. Si tratta del concerto del Canzoniere Grecanico Salentino presso il Piazzale di Santa Teresa venerdì 3 agosto alle ore 21.30. Fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante, il Canzoniere Grecanico Salentino è il più importante gruppo di musica popolare salentina, il primo ad essersi formato in Puglia. La band è composta dai principali protagonisti dell’attuale scena pugliese, che reinterpretano in chiave moderna le tradizioni della pizzica tarantata: una musica che aveva il potere di curare attraverso la trance le conseguenze del morso della taranta.

Ancora due gli appuntamenti che andranno a chiudere l’edizione 2018 del Festival “Di Voci e Di Suoni”, entrambi al piazzale di Santa Teresa. Sabato 11 agosto ancora una serata di rara qualità musicale: composizioni originali e musiche tradizionali provenienti dalla cultura balcanica, klezmer, mediorientale, jazz, rock, caraibica, classica si alterneranno sul palco del Festival in occasione del concerto della Nema Problema Orkestar.

Infine, sabato 19 agosto sempre alle 21.30 Mario Pirovano interpreterà “Mistero buffo”, scritto e diretto dal grande Dario Fo. Proprio Dario Fo diceva di Pirovano: “Per anni Mario è stato ad ascoltare le mie esibizioni, ha seguito le lezioni e le dimostrazioni che davo ai giovani attori. Personalmente ho assistito ad una sua esibizione nell’ Università di Firenze, facoltà di lettere. L’ho trovato eccezionale. Soprattutto non mi faceva il verso, non mi imitava. Dimostrava una propria carica del tutto personale, una grinta di fabulatore di grande talento”.

Biglietti: intero 10 €, ridotto 7 €. In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno alle Scuderie di Palazzo Farnese.

Programma

Sabato 14 luglio – ore 21.30 – Piazza Mons. Sebastiani
Canio Loguercio, Alessandro D’Alessandro
Canti, ballate e ipocondrie d’ammore

Sabato 21 luglio – ore 21.30 – Piazza Mons. Sebastiani
Marcella Brancaforte, Caterina Gonfaloni, Fabio Porroni
A pescar canzoni. Viaggio musicale nel Mediterraneo

Venerdì 3 agosto – ore 21.30 – Piazzale Santa Teresa
Canzoniere Grecanico Salentino

Sabato 11 agosto – ore 21.30 – Piazzale Santa Teresa
Nema Problema Orkestar
Musica balcanica

Sabato 18 agosto – ore 21.30 – Piazzale Santa Teresa
Mario Pirovano
Mistero buffo di Dario Fo



tel: 3466165131

e-mail:

web: www.compagniapeppinoliuzzi.it










Strutture Vicine

ristorante-biccaba Image

[14 km] Ristorante Biccabà

Locale dal design impeccabile, essenziale e moderno, situato nel Centro Commerciale CineTuscia Village di Vitorchiano.

due-righe-book-bar Image

[15 km] Due Righe Book Bar

Situato nello storico quartiere di San Pellegrino, cuore medievale di Viterbo,  il Due Righe Book Bar è il luogo di incontro privilegiato per studenti, musicisti e artisti.

ristorante-il-molino Image

[15 km] Ristorante Il Molino

Nel centro storico di Viterbo, ai piedi del Palazzo Papale e a pochi passi dal celebre quartiere medioevale, Il Molino ti offre una vasta gamma di antipasti di terra della cucina tradizionale: bruschette, mix di affettati e formaggi, fritti misti e un’ottima mozzarella di bufala.



Da vedere

palazzo-giustiniani-bassano-romano Image

[13 km] Palazzo Giustiniani

Il Palazzo Giustiniani (o Villa Giustiniani Odescalchi), si trova a Bassano Romano, in provincia di Viterbo. Acquistato nel 2003 dallo Stato Italiano e proprietà del MIBACT, dal dicembre 2014 è gestito dal Polo museale del Lazio.

museo-del-sodalizio-facchini-santa-rosa-viterbo Image

[14 km] Museo del Sodalizio Facchini di Santa Rosa

Il Museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa è stato istituito a Viterbo nel 1994. È ospitato presso la sede del Sodalizio in un edificio medievale al centro del caratteristico quartiere San Pellegrino.

museo-archeologico-dell-agro-falisco-civita-castellana Image

[15 km] Museo Archeologico dell'Agro Falisco

Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco ha sede nello splendido Forte Sangallo di Civita Castellana, costruito alla fine del XV secolo da Antonio da Sangallo il Vecchio, sullo sperone occidentale del pianoro civitonico, per volontà di papa Alessandro VI Borgia. A pianta pentagonale, con cinque bastioni, di cui tre muniti di cannoniere, è circondato da un fossato artificiale, tranne che sul lato nord.