I dipinti e la loro musica, tra Quattrocento e Settecento


data: dal 28 settembre al 14 dicembre 2018

luogo: Cattedrale di Santa Maria Assunta (Piazza della Libertà), Orte Vt

orario: 17.30

Nuovo appuntamento a Orte con il ciclo I dipinti e la loro musica, tra Quattrocento e Settecento, un viaggio attraverso il patrimonio del Museo d’Arte Sacra di Orte, accompagnato dalle note dell’organo cinque-settecentesco della Cattedrale di Santa Maria Assunta.

Quattro conferenze, negli ultimi quattro mesi dell’anno, come prosecuzione delle Conferenze di Palazzo Roberteschi tenute mensilmente, ormai da tre anni, dalla Biblioteca  dell’Ente Ottava Medievale. Inizio ore 17.30.

Le quattro conferenze hanno per oggetto il notevole patrimonio iconografico del Museo d’Arte Sacra di Orte e sono abbinate ciascuna a un concerto d’organo. Ogni conferenza di questo ciclo ha come riferimento un secolo della nostra storia, a partire dal Quattrocento, sia per i dipinti che per la musica coeva. L’incontro delle due forme artistiche sensibilizza il pubblico e lo accompagna in una passeggiata attraverso quattro secoli d’arte.

I quattro incontri si svolgono nella Cattedrale di Orte e sono tenuti ciascuno da uno storico dell’arte. A ognuna delle quattro conferenze fa seguito un concerto d’organo, nella stessa Cattedrale, che esegue musiche, prevalentemente liturgiche, del secolo preso in esame. Il concerto, di volta in volta, viene introdotto dal commento del musicologo Armando Fiabane.

L’antico organo della Cattedrale di Orte è uno strumento di particolare pregio, ricostruito ai primi del Settecento assemblando le parti del precedente organo cinquecentesco. Il restauro del 2000 ne ha fatto uno dei pochi organi al mondo che possano riproporre i suoni così come uscivano dagli strumenti del Cinquecento.

Gli eventi, finanziati dalla Regione Lazio tra le attività degli Istituti Culturali Regionali, sono organizzati dall’Ente Ottava Medievale in collaborazione con il Museo d’Arte Sacra di Orte, la Banda Musicale Città di Orte e la Parrocchia della Cattedrale di Santa Maria Assunta di Orte. Ingresso libero.

Sabato 24 novembre alle ore 18.30, inoltre, la Cattedrale ospita il Concerto di Santa Cecilia a cura del Coro della Cattedrale di Orte e della Banda Musicale Città di Orte.

Programma

28 settembre: Il Quattrocento, conferenza del professor Alessandro Novelli, concerto del maestro Angelo Bruzzese.
26 ottobre: Il Cinquecento, conferenza del professor Enrico Parlato, concerto del maestro Luca Purchiaroni.
23 novembre: Il Seicento, conferenza della professoressa Lucilla Vignoli, concerto del maestro Olga Di Ilio.
14 dicembre: Il Settecento, conferenza del professor Salvatore Enrico Anselmi, concerto del maestro Angelo Bruzzese.

Foto tratta da www.mescalinablog.com



tel:

e-mail: incontrimediterranei@cittadiorte.it

web: www.cittadiorte.it










Strutture Vicine

trattoria-la-quercia-matta Image

[14 km] Trattoria La Quercia Matta

Un’atmosfera calda e accogliente resa ancor più suggestiva dalla quercia ultracentenaria che si erge al centro del giardino.

ristorante-biccaba Image

[18 km] Ristorante Biccabà

Locale dal design impeccabile, essenziale e moderno, situato nel Centro Commerciale CineTuscia Village di Vitorchiano.

andrews-pub Image

[23 km] Andrew's Pub

L’Andrew’s pub nasce nel 1995 e si specializza in birre artigianali italiane e non, sia alla spina che in bottiglia.



Da vedere

orte-sotterranea Image

[0 km] Orte Sotterranea

Orte Sotterranea è un percorso nei secoli dall’epoca etrusca ai giorni nostri, tra cunicoli di acquedotto, cisterne, colombaie, cantine e pozzi di neve. La gestione di apertura e visite è a cura dell’associazione Veramente Orte.

museo-archeologico-dell-agro-falisco-civita-castellana Image

[19 km] Museo Archeologico dell'Agro Falisco

Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco ha sede nello splendido Forte Sangallo di Civita Castellana, costruito alla fine del XV secolo da Antonio da Sangallo il Vecchio, sullo sperone occidentale del pianoro civitonico, per volontà di papa Alessandro VI Borgia. A pianta pentagonale, con cinque bastioni, di cui tre muniti di cannoniere, è circondato da un fossato artificiale, tranne che sul lato nord.

basilica-san-francesco-alla-rocca Image

[23 km] Basilica di San Francesco alla Rocca

La Basilica di San Francesco alla Rocca è una delle più importanti chiese di Viterbo, all’interno del quale si trovano i sepolcri di due papi, Clemente IV e Adriano V. Proprietà del Ministero dei Beni e Attività Culturali e Turismo, dal dicembre 2014 è gestita dal Polo Museale del Lazio.