rocca forte dei borgia nepi

“DivinArte”, due giorni di arte, vino, musica e cultura a Nepi


data: 3-4 ottobre 2020

luogo: Rocca dei Borgia (Via Enrico Galvaligi), Nepi Vt

orario: sabato dalle 16.30 / domenica dalle 11.00

La Rocca dei Borgia di Nepi (VT) torna a ospitare un evento e lo fa ospitando la quinta edizione di DivinArte, rassegna di arte, musica, vino e cultura che quest’anno sarà dedicata a Raffaello in occasione dei 500 anni dalla sua morte.

Nel rispetto delle norme di prevenzione anti Covid-19, saranno due giorni all’insegna di incontri, proiezioni, performance musicali e
artistiche. Apriranno l’evento, sabato alle 18, il giornalista ex Rai e attuale direttore del giornale online La Mia Città News Giovanni Masotti e la conduttrice Isoradio Rai Rossella Diaco.

Tra gli ospiti che interverranno nel corso della manifestazione, lo storico dell’arte e direttore del Museo Civico e Diocesano di Acquapendente Andrea Alessi e gli artisti Alessio Paternesi e Matteo Montani.

La suggestiva cornice della Rocca dei Borgia farà da sfondo ad un’esposizione collettiva di alto pregio con sculture, dipinti ed installazioni mentre i numerosi artisti presenti daranno vita a performance estemporanee e saranno organizzati tour guidati all’interno della Rocca con
possibilità di visitare anche la torre detta “Mastio”.

DivinArte, inoltre, sostiene il progetto Il Tesoro della Cattedrale a cura dell’associazione culturale Opera3 per la conservazione e la valorizzazione delle preziose opere che a esso appartengono. Nei giorni della manifestazione, quindi, sarà possibile anche partecipare a visite guidate all’interno della Cattedrale di Nepi. Al programma culturale si affiancherà quello enologico, con le degustazioni di eccellenze enologiche a livello nazionale. L’ingresso alla manifestazione è gratuito. Con un ticket di 13 euro invece, si potrà usufruire di 12 degustazioni di vino con bicchiere e tracolla portabicchiere omaggio.

L’evento è a cura dell’associazione AmorArte, con la direzione artistica della presidente Simona Benedetti, ed è realizzato in collaborazione con l’ Associazione Italiana Sommelier AIS di Viterbo, ed il patrocinio del Comune di Nepi e della Pro Loco di Nepi.

DivinArte – Programma 2020

Sabato 3 ottobre
Ore 16.30 – Apertura banchi degustazione e mostra d’arte contemporanea con opere ispirate a Raffaello Sanzio.
Ore 16.30-18.30 – Visita guidata alla Rocca dei Borgia a cura del Museo Civico Archeologico di Nepi con possibilità di visitare la torre detta “Mastio”.
Ore 18.00 – Inaugurazione dell’evento con la partecipazione del giornalista ex Rai e attuale direttore del giornale La Mia Città News Giovanni Masotti e della conduttrice Isoradio Rai Rossella Diaco. L’inaugurazione sarà animata dalla chitarrista Adele Foffi e dalla violinista Roberta Vaino.
Ore 21.00 – Performance musicale con la band Soul Moscato
Ore 21.00 Performance musicale con il duo Massimo Lattanzi-Luca Celestini
I Madonnari omaggiano Raffaello: Michela Bogoni e Federico Pillan in performance
Ore 22.00 – Performance dell’attrice Chiara Pavoni ispirata alla poesia Bella come una Madonna scritta dall’artista Barbara Maresti.
L’abito indossato è dipinto dalla stessa Barbara Maresti.
Nei sotterranei della Rocca dei Borgia, video proiezione Raffaello di Pierluigi Bruni e Massimo Moscatelli e installazione artistica Il segno di Raffaello del Gruppo Omega: Stefano Cianti e Massimo Andreani,
Installazione Land Art di Alessia Taurchini: interpretazione della Liberazione di San Pietro di Raffaello

Domenica 4 ottobre
Ore 11.00 – Apertura mostra d’arte contemporanea con opere ispirate a Raffaello Sanzio.
Ore 11.30, 16.30, 18.30 – Visita guidata alla Rocca dei Borgia a cura del Museo Civico Archeologico di Nepi con possibilità di visitare la torre detta “Mastio”.
Ore 16.00 – Apertura banchi degustazione
Ore 17.00 – Performance musicale con la band Soul Moscato
Ore 17.00 – Performance musicale con il duo Massimo Lattanzi-Luca Celestini
I Madonnari omaggiano Raffaello: Michela Bogoni e Federico Pillan in performance.
Ore 18.00 – Performance teatrale itinerante della compagnia Tetraedro: Raffaello.
Nei sotterranei della Rocca dei Borgia, video proiezione Raffaello di Pierluigi Bruni e Massimo Moscatelli e installazione artistica Il segno di Raffaello del Gruppo Omega: Stefano Cianti e Massimo Andreani,
Installazione Land Art di Alessia Taurchini: interpretazione della Liberazione di San Pietro di Raffaello



tel: 3398625645

e-mail: amorarteac@gmail.com

web: www.facebook.com/divinarteamorarte










Strutture Vicine

ristorante-biccaba Image

[27 km] Ristorante Biccabà

Locale dal design impeccabile, essenziale e moderno, situato nel Centro Commerciale CineTuscia Village di Vitorchiano.

totos-pub Image

[28 km] Toto's Pub

Il Toto’s Pub nasce nel 1989 con l’obiettivo di soddisfare le esigenze di tutti coloro che, dopo una giornata di lavoro, desiderano uscire per trovarsi in un ambiente accogliente e familiarizzante, bere e mangiare bene, incontrare volti nuovi.

al-77 Image

[29 km] Al 77

Orlando e Manfredi vi invitano nel nuovo locale del centro storico a Viterbo, in via San Pellegrino, nel quartiere medievale.



Da vedere

museo-archeologico-dell-agro-falisco-civita-castellana Image

[7 km] Museo Archeologico dell'Agro Falisco

Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco ha sede nello splendido Forte Sangallo di Civita Castellana, costruito alla fine del XV secolo da Antonio da Sangallo il Vecchio, sullo sperone occidentale del pianoro civitonico, per volontà di papa Alessandro VI Borgia. A pianta pentagonale, con cinque bastioni, di cui tre muniti di cannoniere, è circondato da un fossato artificiale, tranne che sul lato nord.

museo-di-palazzo-doebbing-sutri Image

[10 km] Museo di Palazzo Doebbing

Il Vescovado di Sutri attesta le antiche radici cristiane della città sin dai primi secoli del Medioevo. Il palazzo vescovile risulta così essere il fulcro non soltanto religioso ma anche culturale ed artistico dell’intera città.

palazzo-giustiniani-bassano-romano Image

[13 km] Palazzo Giustiniani

Il Palazzo Giustiniani (o Villa Giustiniani Odescalchi), si trova a Bassano Romano, in provincia di Viterbo. Acquistato nel 2003 dallo Stato Italiano e proprietà del MIBACT, dal dicembre 2014 è gestito dal Polo museale del Lazio.