Il fine settimana del Mishima


data: Mese di gennaio

luogo: Via del Tribunale, 9 - Terni

orario: orari vari

Il primo mese del 2018 al Mishima non smentisce né aspettative né conferme.

Il locale di via del Tribunale apre l’anno con una carrellata di serate dedicate alla musica di grande qualità, alla cultura e al puro divertimento!

Serate live esclusive, come è nel carattere del locale, e collaborazioni con vari soggetti del territorio, garantiscono appuntamenti di altissimo livello.

Il programma:

Giovedì 4 gennaio – ore 22
Weirø
Con una sperimentazione che si muove a cavallo tra elettronica, idm e sci-fi, Weirø scalfisce la nostalgia degli anni ’80 con una ricerca sonora sofisticata che fa incontrare tradizione e contemporaneo. Weirø è il nuovo progetto solista del ternano Simone Frondini uscito nell’estate 2017.

Venerdì 5 gennaio – ore 22
Mishima 60 feat. Dr. Chan (Francia)
Torna l’appuntamento vintage con il rock and roll e le sonorità anni ’60 al Mishima. Serata a tema, dress code gradito, aperitivo d’epoca (8 euro), selezione musicale d’antan a cura di Tiziano Ribiscini e ospiti speciali dalla Francia i Dr. Chan. La band parigina è appena uscita con “Southside Suicide” per l’etichetta inglese Stolen Body Records. Le canzoni cantate in inglese con un forte accento francese ricordano alcune compilation francesi dei Nuggets. I Dr. Chan hanno un suono maturo e divertente, melodie accattivanti e suonano “strictly” rock ‘n ‘roll.

Sabato 6 gennaio – ore 22
Don Antonio (Sacri Cuori)
Evento in collaborazione con Degustazioni musicali.
“Don Antonio” è il primo album solista di Antonio Gramentieri, personaggio quanto mai eclettico sul panorama musicale italiano. E’ il leader dei “Sacri Cuori”, band italianissima che da sempre ha incrociato strumenti, esperienze e sentire con una scena “western” americana che risponde ai nomi di Calexico, Howe Gelb, Alejandro Escovedo e Terry Lee Hale. E “Don Antonio” non è troppo distante da quel mix di frontiera americana, balere romagnole, colonne sonore italiane anni Sessanta e Morricone che ha reso i Sacri Cuori ben noti anche all’estero. Ingresso Up to you.

Giovedì 11 gennaio – ore 22
Cunningham
Cunningham è il nuovo progetto solista di Riccardo Fussi, leader e fondatore dei Trans Vz, trio ternano attivo nei primi 2000, che fece del post punk la propria principale fonte di ispirazione. Dopo lo scioglimento della band Riccardo esordì con “That’s all folks”, disco micidiale uscito negli anni scorsi per To Lose La Track. Ora sotto lo pseudonimo Cunningham ripercorre in chiave folk-pop le passate produzioni, esegue qualche brano nuovo e rivisita pezzi di 16horsepower, Daniel Johnston, Velvet Underground, Beck, The Pogues, Black Heart Procession e Blur.

Sabato 13 gennaio – ore 22
Radiant Baby (Canada)
Radiant Baby è il progetto di Félix Mongeon, musicista nato e cresciuto a Montreal, in Canada. New Wave, Elettropop e Dance, è questo il suo immaginario di riferimento, chiaramente orientato verso uno specifico momento storico: gli anni ’80. Si muove tra melodie accattivanti e ritmi coinvolgenti, con un obiettivo semplice: far ballare gli ascoltatori. Il suo primo singolo “Gloss & Love”, è uscito nel 2016 per la Lisbon Lux Records, seguito l’anno successivo dal primo disco vero e proprio.

Giovedì 18 gennaio – ore 22
Chantal Acda (Olanda)
Chantal Acda è una musicista di origine olandese molto quotata, vanta collaborazioni di alto livello (per citarne solo alcune Bill Frisell, Peter Broderick, Shahzad Ismaily), nella sua band suona Alan Gevaert dei dEUS (al Mishima non sarà presente) e fa parte della scuderia di una delle più coraggiose ed apprezzate label europee (Glitterhouse Records). “Bounce back” è il suo terzo album solista, un disco con un’eccezionale carica emotiva.
Ingresso Up to you.

Venerdì 19 gennaio – ore 22 (Dalle 20 aperitivo Carioca €8 euro)
Festa Brasiliana feat. Joao Ventura (Brasile)
Quinto appuntamento brasiliano del Mishima, stavolta con un eccezionale pianista e compositore brasiliano: Joao Ventura. Fortemente attaccato alla Música Popular Brasileira, Joao è costantemente teso verso la combinazione di ritmi e stili musicali differenti. Nel 2011 esce “Contraponto”, una combinazione tra la musica popolare e quella classica. Un disco che rompe i paradigmi. Audace. Nuovo. Vero. Joao si esibirà in duo, accompagnato da un percussionista.
Prima e dopo selezione musicale Brazil Power a cura di Tiziano Ribiscini.

Sabato 20 gennaio – ore 22
Orchestra Magna
L’Orchestra Magna nasce da un’idea del compositore, pianista e cantante Lorenzo Agnifili. L’obiettivo è quello mettere insieme alcuni tra i migliori musicisti ternani per un progetto di musica “leggera ma non troppo”. Il repertorio è composto da brani originali in italiano orecchiabili e diretti, con influenze ritmiche della musica reggae, funk, soul e house e con la complessità armonica e formale del jazz.

Domenica 21 gennaio – ore 21.30
Swing Night feat. Swing Pics
Quinto appuntamento con lo swing e le sonorità anni ’30, una domenica al mese, ogni mese con un gruppo live diverso. Stavolta saranno ospiti i Swing Pics, band ternana nella quale convive la divertente ingenuità de “La gelosia non è più di moda”, il lirismo un po’ malinconico di “Bei mir bist du shon” e il frenetico giro armonico blues in “Boogie woogie bugle boy”.

Giovedì 25 gennaio – ore 22
Margherita Rinaldi (Album Release Party)
Margherita Rinaldi presenta “Cristal liquido”, suo primo lavoro discografico prodotto dalla Soprano Factory.  Dopo vari anni in cui si è dedicata al jazz e alla musica popolare brasiliana, Margherita Rinaldi arriva con un album dove confluiscono diversi stili musicali, dal samba jazz al pop che si mescola all’elettronica, passando attraverso differenti sonorità e sfumature timbriche. Margherita Rinaldi è un’artista versatile in grado di esplorare con sensibilità e delicatezza linguaggi distanti tra loro, ma uniti da una ricerca sonora ben calibrata e di grande raffinatezza.
(ph: Andrea&Federica – www.andreatappo.com)

Venerdì 26 gennaio – ore 18
“Il cambiamento parte da dentro te. Conoscere il Coaching”
Incontro con Giada Baccianella in arte Giadina B., scritttrice e coach.
Da sempre gran sognatrice e amante dei libri, dopo il successo del suo libro “Diario di una Brava ragazza… a metà” e del video trailer “Come ho cambiato la mia vita”, Giadina B. ha deciso di organizzare il “Siamo ciò che vogliamo tour” per far conoscere il coaching in tutte le sue forme e per condividere con gli altri la propria esperienza e gli strumenti mentali che lei ha utilizzato per affrontare la sua vita.
Ingresso libero.

Venerdì 26 gennaio – ore 20
Paul Newman Party. Un’altra festa vintage
Il 26 gennaio del 1925 nacque Paul Newman e il Mishima dedica una festa vintage all’attore hollywoodiano che ha fatto innamorare più di una generazione.
Musica degli anni del Dopoguerra, aperitivo e cena hollywoodiana.
Dress code gradito.
A condurre la festa Tiziano Ribiscini e le immagini dei film più famosi di Newman.

Sabato 27 gennaio – ore 22
Nick and June (Germania)
Melodie euforiche, oscura malinconia, folk sferico e riferimenti ipertestuali a Bright Eyes, The National e Belle & Sebastian: “Nick and June” sono quattro musicisti tedeschi che condividono chitarre, mandolino, ukulele, basso, batteria, campanelli, pianoforte, organo, melodica, corno e fisarmonica. Centinaia di concerti in tutta Europa alle spalle e un album di debutto, “Flavor & sin”, che ha convinto tutti. I paragoni con Angus & Julia Stone e The Swell Season si sprecano. In Germania sono piuttosto conosciuti grazie alla colonna sonora del film “About a girl”.



tel: 0744423258

e-mail:

web:










Strutture Vicine

la-raffineria Image

[1 km] La Raffineria

Nato dalla tradizione gastronomica della Famiglia Alpini, questo nuovo locale è un compromesso fra modernità e tradizione, uno spazio polivalente difficile da collocare sotto una specifica categoria

yokel Image

[1 km] Yokel

Yokel è una hamburgeria nel cuore della città di Terni ma ha un sapore internazionale per quel che riguarda il modo di concepire il cibo!

pub-al-55 Image

[16 km] Pub al 55

Nel caratteristico borgo di Acquasparta, proprio al numero 55 di via Colonna, c’è un locale accogliente, familiare e con ottima birra!



Da vedere

orte-sotterranea Image

[24 km] Orte Sotterranea

Orte Sotterranea è un percorso nei secoli dall’epoca etrusca ai giorni nostri, tra cunicoli di acquedotto, cisterne, colombaie, cantine e pozzi di neve. La gestione di apertura e visite è a cura dell’associazione Veramente Orte.