“La preghiera del venerdì alla Moschea di Rieti”, fotografie di Roberto Cocco


data: dal 23 ottobre al 27 novembre 2018

luogo: Centro Commerciale Piazza Marcantoni (Via Mazzini), Civita Castellana Vt

orario: lunedì-sabato 16:00-18:30 / domenica chiuso

La preghiera del venerdì alla Moschea di Rieti del fotografo reatino Roberto Cocco è un appuntamento del programma di Mostre Diffuse Fotografia – Circuito OFF in collaborazione con CiviTONICA, la stagione culturale di Civita Castellana. La mostra sarà al M.I.Ce. di Civita Castellana dal 27 ottobre al 23 novembre 2018. 

Le foto di Roberto Cocco in mostra raccontano una storia particolare e intima: la preghiera all’interno di una moschea. E l’occasione per il fotografo è trovarsi e vivere per un giorno nella Moschea della Pace che si trova a Rieti in pieno centro storico nel quartiere di Porta d’Arce, all’interno del complesso del Monastero di San Benedetto e adiacente alla vhiesa omonima.

La luce è poca, rigorosamente naturale, giusto quella che filtra dalle poche finestre, non solo da dimensione allo spazio, ma ci mostra, attraverso i suoi chiaroscuri, quanto la fede possa esser capace di avvicinare. I fedeli sono numerosi, inginocchiati sui tappeti, immersi nella suono cadenzato della voce del muezzin. Una strana e incredibile sensazione quella di trovarsi lì in mezzo a quelle persone e sentire che la preghiera, come un grande abbraccio, ci rende assolutamente tutti uguali, pur nella diversità delle lingue e del colore della pelle.

In queste immagini il fotografo, ospite e attento testimone, ha saputo raccontare con estrema attenzione il raccoglimento degli uomini rappresentandoli in tutta la loro dimensione umana e personale. Gli sguardi sono assorti, concentrati, ma non lesinano accoglienza a chi è lì per portare fuori una testimonianza scevra di pregiudizi. Questa è inclusione.

Roberto Cocco nasce a L’Aquila nel 1961, sin da ragazzo inizia ad interessarsi alla fotografia analogica e alla stampa in camera oscura come autodidatta. L’approdo alla fotografia digitale risale agli anni della maturità e coincide con la foto di reportage e di viaggio.  Ha realizzato progetti sulla vita dei minatori in Cambogia e Sri Lanka e viaggia in Cina fotografando la vita nelle fabbriche delle macchine da caffè. Ha esposto i suoi lavori in mostre fotografiche a Citerna, Lucca, Carbonia e a Rieti, la città dove vive. Oggi è impegnato maggiormente nella street photography e in un progetto sul terremoto del centro Italia.

Mostre Diffuse Fotografia è un progetto che diffonde l’interesse per la fotografia, come parte integrante di cultura, arte e costume, creando esposizioni fotografiche temporanee  in locali dismessi o in strutture recuperate dei centri storici: l’intento è quello di ridare vita alle città, in una sorta di rigenerazione urbana. Ad oggi si sono svolte 4 edizioni della manifestazione ed è in preparazione l’edizione 2019.  Progetto a cura di Bycam Fotografia di Teresa Mancini Organizzazione: Teresa Mancini e Riccardo Cattani Via Cardinal De Lai 1 – 02046 Magliano Sabina (RI).

 

Foto di Roberto Cocco tratta da www.mostrediffuse.it



tel: 3292997840 

e-mail: info@mostrediffuse.it

web: www.mostrediffuse.it










Strutture Vicine

trattoria-la-quercia-matta Image

[25 km] Trattoria La Quercia Matta

Un’atmosfera calda e accogliente resa ancor più suggestiva dalla quercia ultracentenaria che si erge al centro del giardino.

ristorante-biccaba Image

[26 km] Ristorante Biccabà

Locale dal design impeccabile, essenziale e moderno, situato nel Centro Commerciale CineTuscia Village di Vitorchiano.

due-righe-book-bar Image

[29 km] Due Righe Book Bar

Situato nello storico quartiere di San Pellegrino, cuore medievale di Viterbo,  il Due Righe Book Bar è il luogo di incontro privilegiato per studenti, musicisti e artisti.



Da vedere

museo-archeologico-dell-agro-falisco-civita-castellana Image

[1 km] Museo Archeologico dell'Agro Falisco

Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco ha sede nello splendido Forte Sangallo di Civita Castellana, costruito alla fine del XV secolo da Antonio da Sangallo il Vecchio, sullo sperone occidentale del pianoro civitonico, per volontà di papa Alessandro VI Borgia. A pianta pentagonale, con cinque bastioni, di cui tre muniti di cannoniere, è circondato da un fossato artificiale, tranne che sul lato nord.

museo-di-palazzo-doebbing-sutri Image

[16 km] Museo di Palazzo Doebbing

Il Vescovado di Sutri attesta le antiche radici cristiane della città sin dai primi secoli del Medioevo. Il palazzo vescovile risulta così essere il fulcro non soltanto religioso ma anche culturale ed artistico dell’intera città.

orte-sotterranea Image

[19 km] Orte Sotterranea

Orte Sotterranea è un percorso nei secoli dall’epoca etrusca ai giorni nostri, tra cunicoli di acquedotto, cisterne, colombaie, cantine e pozzi di neve. La gestione di apertura e visite è a cura dell’associazione Veramente Orte.