L’andar per vie nel Medioevo: la 51^ edizione della Corsa all’Anello


data: Dal 24 aprile al 12 maggio

luogo: Narni

orario: orari vari

Dal 24 aprile, Narni torna a vivere la storia e i suoi protagonisti con la 51^ edizione della Corsa all’Anello.

Dal lontano 1969 ad oggi, la città di Narni lega il proprio nome a quello della Corsa all’Anello, divenuta ormai una fra le più importanti manifestazioni a carattere storico – culturale d’Italia.

Per ben 19 giorni consecutivi, immersa in un’atmosfera sospesa nel passato, l’intera cittadina torna ai fasti medievali, riproponendo spaccati di vita quotidiana ed eventi che ripercorrono i festeggiamenti in onore del patrono San Giovenale come dettato dagli Statuti del 1371: le vie e le piazze sono illuminate con fiaccole e abbellite da bandiere e vessilli; i sapori della tradizione culinaria locale trovano massima espressione nelle hostarie e nei ristori tipici; si tengono tornei equestri, spettacoli e concerti.

Un ricco programma di appuntamenti che prende l’avvio con la Lettura del Bando, il 24 aprile, e si chiude con l’attesa gara a cavallo della seconda domenica di maggio.

Un’edizione, anche questa del 2019, che presenta numerose novità, a partire dal nuovo Campo de li Giochi realizzato esclusivamente per ospitare la Corsa del 12 maggio e che sarà inaugurato giovedì 25 aprile con una cerimonia-evento alla presenza delle autorità civili e religiose, dei contradaioli e dei cittadini.

Altra novità, la ritrovata centralità del Palazzo dei Priori che, dopo gli ultimi restauri compiuti, torna ad essere lo spazio culturale per eccellenza attraverso una serie di eventi che uniscono arte, storia e tradizione, ospitando mostre ed eventi enogastronomici in collaborazione con le migliori realtà locali.

Il tema della 51^ edizione strizza l’occhio al viaggio con un accattivante sottotitolo, “L’andar per vie. I viandanti nel Medioevo”, e concentra l’attenzione proprio sulla città e sul territorio, sulla forte connotazione storica di ogni evento e sulla qualità espressa dai contradaioli nella realizzazione delle ricostruzioni degli ambienti medievali, dei cortei e degli spettacoli.

A suggellare questo tema, il 4 e 5 maggio si terrà “In Festa”, ovvero un fine settimana dedicato al medioevo che prenderà l’avvio con un grande Mercato Medievale, in cui sarà possibile apprezzare artigiani all’opera e tanti personaggi in costume pronti a “raccontare” ai visitatori la vita e gli usi medievali.



tel:

e-mail:

web: www.corsallanello.it










Strutture Vicine

la-raffineria Image

[11 km] La Raffineria

Nato dalla tradizione gastronomica della Famiglia Alpini, questo nuovo locale è un compromesso fra modernità e tradizione, uno spazio polivalente difficile da collocare sotto una specifica categoria

yokel Image

[12 km] Yokel

Yokel è una hamburgeria nel cuore della città di Terni ma ha un sapore internazionale per quel che riguarda il modo di concepire il cibo!

pub-al-55 Image

[19 km] Pub al 55

Nel caratteristico borgo di Acquasparta, proprio al numero 55 di via Colonna, c’è un locale accogliente, familiare e con ottima birra!



Da vedere

orte-sotterranea Image

[12 km] Orte Sotterranea

Orte Sotterranea è un percorso nei secoli dall’epoca etrusca ai giorni nostri, tra cunicoli di acquedotto, cisterne, colombaie, cantine e pozzi di neve. La gestione di apertura e visite è a cura dell’associazione Veramente Orte.

museo-archeologico-dell-agro-falisco-civita-castellana Image

[27 km] Museo Archeologico dell'Agro Falisco

Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco ha sede nello splendido Forte Sangallo di Civita Castellana, costruito alla fine del XV secolo da Antonio da Sangallo il Vecchio, sullo sperone occidentale del pianoro civitonico, per volontà di papa Alessandro VI Borgia. A pianta pentagonale, con cinque bastioni, di cui tre muniti di cannoniere, è circondato da un fossato artificiale, tranne che sul lato nord.

muvis-museo-del-vino-delle-scienze-agroalimentari Image

[29 km] MUVIS - Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari

Il MUVIS – Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari è inserito all’interno del vasto ed articolato complesso produttivo dei Conti Vaselli, situato nel cuore del borgo di Castiglione in Teverina, ovvero nella grande cantina distribuita su 6 piani (1° piano, piano terra e 4 piani sotterranei), non più in uso, che ha richiesto un esteso intervento di recupero edilizio.