Martina Cecilia Salza – “Verde muschio”


data: 15 settembre 2017

luogo: Chiesa di San Francesco (Piazza San Francesco), Sutri Vt

orario: 17.00

Venerdì 15 settembre 2017 alle ore 17 a Sutri presso la Chiesa di San Francesco è in programma la presentazione del libro Verde muschio di Martina Cecilia Salza (Davide Ghaleb Editore).

Interverranno Guido Cianti, sindaco di Sutri; Massimo Miglio, presidente Istituto Storico Italiano per il Medio Evo; Aldo Bellocchio, vice preside Liceo Artistico Orioli; Brunella Bassetti, saggista, giornalista free lance. Coordina Gabriella Norcia, Casa Editrice Ghaleb. Letture a cura di Eliana Tonetti, Cristiano Casini.

Il romanzo prende avvio in una Parigi del 2013, in una tiepida primavera in cui Matilde, la protagonista, appena uscita da un lungo letargo della sua anima per la morte del fratello Federico e l’abbandono del padre, tenta faticosamente di raccontare ogni giorno le meraviglie della Ville Lumière ai turisti che seguono il suo tour fino a Notre Dame, sfondo quotidiano delle sue angosce.

Ma si fanno strada nuove sensazioni e presagi. Una donna dagli occhi verde muschio viene a turbare i suoi sogni. Una chiamata da casa la strappa a quei gesti stanchi: nella sua antichissima città qualcosa sta succedendo e una madre in pericolo di vita riporta a galla un conflitto mai superato.  Sogni incomprensibili, strane analogie, presentimenti improvvisi. La donna dagli occhi verde muschio compare ad ogni passo e la conduce verso il ritrovamento di un antico manoscritto medievale. Chi è la donna che la perseguita? Quali antichi riti rivivono? Inabissandosi in queste storie di donne maledette, Matilde riallaccia un sacro legame, mai spezzato, e sentirà tornare l’antico potere femminile, da onorare in questo suo mondo apparentemente senza radici.

Martina Cecilia Salza è nata nell’Antichissima Città di Sutri dove lavora e vive con la sua famiglia: marito, tre figli, cinque cani, circondata da zie, sorelle, cugine, amiche. Laureata in Lingue e Letterature, ha insegnato per diversi anni. Si è specializzata in Fitoterapia. È autrice di testi storici sulla sua città, scrive per un blog e per alcune testate giornalistiche, coltivando così le sue due grandi passioni: la Letteratura e la Natura.



tel:

e-mail:

web: www.ghaleb.it










Strutture Vicine

due-righe-book-bar Image

[22 km] Due Righe Book Bar

Situato nello storico quartiere di San Pellegrino, cuore medievale di Viterbo,  il Due Righe Book Bar è il luogo di incontro privilegiato per studenti, musicisti e artisti.

ristorante-il-molino Image

[22 km] Ristorante Il Molino

Nel centro storico di Viterbo, ai piedi del Palazzo Papale e a pochi passi dal celebre quartiere medioevale, Il Molino ti offre una vasta gamma di antipasti di terra della cucina tradizionale: bruschette, mix di affettati e formaggi, fritti misti e un’ottima mozzarella di bufala.

blitz-caffe Image

[22 km] Blitz Caffè

Blitz Caffè è una nuova idea di bar: birreria, tavola calda e fredda, cocktail bar e wine bar, il tutto racchiuso in unico contenitore in grado di soddisfare i gusti della propria clientela, dalla colazione mattutina fino a notte inoltrata.



Da vedere

palazzo-giustiniani-bassano-romano Image

[4 km] Palazzo Giustiniani

Il Palazzo Giustiniani (o Villa Giustiniani Odescalchi), si trova a Bassano Romano, in provincia di Viterbo. Acquistato nel 2003 dallo Stato Italiano e proprietà del MIBACT, dal dicembre 2014 è gestito dal Polo museale del Lazio.

museo-archeologico-dell-agro-falisco-civita-castellana Image

[16 km] Museo Archeologico dell'Agro Falisco

Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco ha sede nello splendido Forte Sangallo di Civita Castellana, costruito alla fine del XV secolo da Antonio da Sangallo il Vecchio, sullo sperone occidentale del pianoro civitonico, per volontà di papa Alessandro VI Borgia. A pianta pentagonale, con cinque bastioni, di cui tre muniti di cannoniere, è circondato da un fossato artificiale, tranne che sul lato nord.

museo-del-sodalizio-facchini-santa-rosa-viterbo Image

[21 km] Museo del Sodalizio Facchini di Santa Rosa

Il Museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa è stato istituito a Viterbo nel 1994. È ospitato presso la sede del Sodalizio in un edificio medievale al centro del caratteristico quartiere San Pellegrino.