musica musicista composizione open call

Musica per i musei di Terni: l’open call Spazi Museali Sonori


data: fino al 30 giugno 2021

luogo: CAOS (Viale Campofregoso 98), Terni

orario: n.d.

Una open call per fondere l’ambiente museale con quello sonoro, per donare alla visita una dimensione narrativa alternativa. Uno sguardo che vada oltre il dettaglio e che accompagni il visitatore verso un’esperienza sensoriale più completa e totale.

Queste la finalità di Spazi Museali Sonori, open call per musicisti con cui il  CAOS (Centro Arti Opificio Siri) di Terni intende raccogliere materiale musicale inedito che si ispiri all’urgenza di rinascita. Sia attraverso una visione diretta delle sale, sia attraverso il filtro delle suggestioni e delle fantasie di chi parteciperà.

L’urgenza di rinascita illumina anche l’ora più buia – spiegano i responsabili – e spinge alla ricerca della bellezza, in senso assoluto, in ogni angolo della mente. Dal lockdown è nata l’idea di accogliere un progetto musicale che tragga ispirazione dai loro ambienti e dalle opere esposte, che li valorizzi con una nuova immagine e che li renda ancora più accoglienti. Pertanto un musicista che intenda partecipare deve porsi delle domande fondamentali: è possibile sublimare l’esperienza museale attraverso l’ascolto della musica? È possibile, attraverso tale esperienza sensoriale, narrare di un’idea di bellezza? E infine: è possibile suscitare una sensazione di benessere e rinascita dopo tanto isolamento?“.

Come partecipare alla open call

Una giuria di esperti musicisti, produttori, artisti e curatori museali selezionerà i brani che verranno diffusi all’interno del Museo Archeologico Claudia Giontella e del Museo d’Arte e Contemporanea Aurelio De Felice, all’interno del complesso del CAOS di Terni. Sarà inoltre possibile fruire dei contenuti tramite il proprio smartphone, creando un’esperienza museale intima e personale.

Pertanto è richiesto all’autore di aderire ad un regime di copyleft. Oppure di inviare anche una liberatoria per la riproduzione dei contenuti musicali all’interno dei suddetti musei. Saranno inoltre organizzati ascolti pubblici delle opere selezionate, con un invito agli artisti ad esibirsi dal vivo, non appena le disposizioni ministeriali lo consentiranno. Saranno infine realizzate delle copie su supporto fisico con packaging handmade.

I musicisti interessati a partecipare alla open call devono inviare la propria produzione, utilizzando le piattaforme Wetransfer o Dropbox, alla mail sotto indicata, specificando nell’oggetto Spazi Museali Sonori. Deadline: 30 giugno 2021, ore 12.00 (in seguito a proroga dall’originaria scadenza del 31 dicembre 2020).

Il materiale inviato deve essere inedito. Per il regolamento completo ENTRA QUI.



tel: 07441031864

e-mail: info@caos.museum

web: www.caos.museum










Strutture Vicine

la-raffineria Image

[1 km] La Raffineria

Nato dalla tradizione gastronomica della Famiglia Alpini, questo nuovo locale è un compromesso fra modernità e tradizione, uno spazio polivalente difficile da collocare sotto una specifica categoria

yokel Image

[1 km] Yokel

Yokel è una hamburgeria nel cuore della città di Terni ma ha un sapore internazionale per quel che riguarda il modo di concepire il cibo!

pub-al-55 Image

[17 km] Pub al 55

Nel caratteristico borgo di Acquasparta, proprio al numero 55 di via Colonna, c’è un locale accogliente, familiare e con ottima birra!



Da vedere

orte-sotterranea Image

[24 km] Orte Sotterranea

Orte Sotterranea è un percorso nei secoli dall’epoca etrusca ai giorni nostri, tra cunicoli di acquedotto, cisterne, colombaie, cantine e pozzi di neve. La gestione di apertura e visite è a cura dell’associazione Veramente Orte.