piazza del comune nepi

Nepi torna all’epoca di Lucrezia con il Palio dei Borgia


data: dal 25 maggio al 16 giugno 2019

luogo: Nepi Vt

orario:

Nepi compie un salto indietro nel tempo all’epoca del Rinascimento con le iniziative storico-rievocative e non solo in occasione del Palio dei Borgia – già Palio del Saracino – giunto all’edizione numero 24 e in programma dal 15 maggio al 16 giugno 2019.

Le quattro contrade cittadine – Santa Maria, Santa Croce, San Biagio, La Rocca – si sfidano nel palio degli arcieri e nella giostra dei cavalieri e sono coinvolte in una serie di appuntamenti che celebrano la storia di Nepi e in particolare il suo legame con Lucrezia Borgia e la sua nobile casata.

Il Palio dei Borgia di Nepi celebra il legame tra la cittadina di Nepi e l’importante famiglia di origine spagnola da cui provennero due papi e che segnò le vicende politiche dell’Italia nella seconda metà del ‘400. Nel 1455 Alfonso Borgia, divenuto pontefice con il nome di Callisto III, nominò suo nipote Rodrigo Borgia governatore della città, dando il via a un periodo di prosperità contrassegnato da cambiamenti urbanistici nell’abitato e dall’ampliamento della Rocca Borgiana. Nel 1484, per concessione di Innocenzo VIII, Rodrigo da governatore divenne signore di Nepi, consolidando il controllo di un territorio da sempre ambito dalla nobiltà romana.

Nel 1492, Rodrigo, eletto papa con il nome di Alessandro VI, donò il castello e la città di Nepi al potente cardinale Ascanio Sforza per ricompensarlo del determinante supporto avuto nell’elezione al soglio di Pietro e per favorire un’alleanza con gli Sforza. Nel 1499, le mutate condizioni politiche indussero Ascanio Sforza a restituire il tutto e a lasciare Roma: il 9 ottobre di quell’anno Alessandro VI assegnò allora il feudo alla figlia Lucrezia Borgia, con una cerimonia pubblica nella Cattedrale d Santa Maria. La città di Nepi avrebbe goduto di privilegi in cambio dell’omaggio di fedeltà e del giuramento di vassallaggio a Lucrezia.

Alcuni giorni prima, il 25 settembre, Alessandro VI aveva invitato a Nepi Lucrezia, una visita narrata dal Burckardt nei suoi diari. Il papa mosse da Roma verso Nepi in compagnia di quattro cardinali, mentre Lucrezia giunse da Spoleto con il fratello Cesare, noto come il Valentino, e il marito Alfonso d’Aragona. Il corteo storico del Palio dei Borgia intende ricordare questo avvenimento. Di ciò che avvenne in quei giorni si conosce poco, ma Lucrezia strinse un particolare legame con Nepi, dove tornò un anno più tardi, a fine agosto 1500, in seguito all’assassinio del marito e in compagnia del piccolo figlio Rodrigo. Nella Rocca, Lucrezia trascorse un periodo di lutto, al termine del quale tornò a Roma per sposare per procura Alfonso d’Este. Partita Lucrezia per Ferrara, Nepi fu assegnata a Giovanni, noto come l'”Infante romano”.

Nel 1503, Cesare Borgia si rifugiò nella Rocca nepesina dopo la morte di Alessandro VI, in attesa dell’elezione del nuovo pontefice. La storia dei Borgia a Nepi si concluse con la salita al soglio papale di Giulio II Della Rovere che, inizialmente favorevole ai Borgia, con un voltafaccia cancellò i diritti di successione dei loro eredi, restituendo la città al cardinale Ascanio Sforza.

Programma

Sabato 25 maggio
Ore 18.00 – Sala consiliare – Conferenza stampa inaugurale a cura dell’Accademia Belle Arti di Roma.
Ore 20.30 – Rocca dei Borgia – Al Desco dei Borgia, cena propiziatoria a cura dell’Ente Palio dei Borgia.

Domenica 26 maggio
Rocca dei Borgia – Nepetis Mirabilia, visita guidata emozionale.

Venerdì 31 maggio
Ore 17.00 – Palazzo Comunale – Sala Nobile – Inaugurazione mostra Il Palio… secondo i bambini a cura della Scuola dell’infanzia Alessandro Stradella.
Ore 20.00 – Cena a tema nelle taverne delle quattro contrade.

Sabato 1 giugno
Ore 10.00-13.00 – Palazzo Comunale – Sala Nobile – Mostra Il Palio… secondo i bambini a cura della Scuola dell’infanzia Alessandro Stradella.
Ore 16.30 – Palazzo Comunale – Sala Nobile – Queste cotfie et groghere… Le vesti di Lucrezia Borgia tra rocche e corti, conferenza a cura di Elisabetta Gnignera, storica del costume
Ore 19.00 – Chiesa di San Tolomeo – Offerta dei ceri e benedizione del Palio
Ore 20.00 – Taverne aperte

Domenica 2 giugno
Ore 10.00-13.00 e 17.00-20.00 – Palazzo Comunale – Sala Nobile – Mostra Il Palio… secondo i bambini a cura della Scuola dell’infanzia Alessandro Stradella.
Rocca dei Borgia – Nepetis Mirabilia, visita guidata emozionale.
Ore 20.00 – Taverne aperte

Venerdì 7 giugno
Ore 20.00 – Taverne aperte
Ore 21.30 – Piazza del Comune – Gara dei musici e giochi popolari delle quattro contrade, a cura del Comitato Giovani del Palio dei Borgia (posto in tribuna 5 €)

Sabato 8 giugno
Ore 20.00 – Taverne aperte
Ore 21.30 – Porta Borgiana – Corteo storico per le vie del centro e consegna delle chiavi della città a Lucrezia Borgia (posto in tribuna 5 €)

Domenica 9 giugno
Ore 10.00 – Piazza del Comune – Gara di qualificazione degli arcieri valida per la partecipazione alla 24^ edizione del Palio dei Borgia
Ore 17.30 – Piazza del Comune – Bussolo per l’abbinamento degli arcieri alle contrade
Ore 18.00 – Piazza del Comune – Gara degli arcieri valida per l’assegnazione del Palio 2019 (posto in tribuna 2 €)
Ore 20.00 – Taverne aperte

Venerdì 14 giugno
Ore 20.00 – Taverne aperte
Ore 21.30 – Piazza del Comune – Harmonica, esibizione dei gruppi musici delle quattro contrade di Nepi in collaborazione con i gruppi musici di Orte, Santa Rosa di Viterbo, Calvi dell’Umbria e Vulpes di Poggio di Otricoli (posto in tribuna 2 €)

Sabato 15 giugno
Ore 10.00 – Parco Martiri delle Foibe – Gara di qualificazione dei cavalieri valida per la partecipazione alla 24^ edizione del Palio dei Borgia
Ore 17.00 – Parco Martiri delle Foibe – Bussolo per l’abbinamento degli arcieri alle contrade
Ore 17.30 – Parco Martiri delle Foibe – Giostra dei cavalieri valida per l’assegnazione del Palio 2019
Ore 20.00 – Taverne aperte

Domenica 16 giugno
Ore 18.00 – Piazza del Comune – Assegnazione del Palio dei Borgia 2019 alla contrada vincitrice (posto in tribuna 2 €)
Ore 19.00 – Corteo storico per le vie del centro
Ore 20.00 – Taverne aperte



tel: 3923721441

e-mail: palionepi@gmail.com

web: www.paliodeiborgianepi.it










Strutture Vicine

ristorante-biccaba Image

[27 km] Ristorante Biccabà

Locale dal design impeccabile, essenziale e moderno, situato nel Centro Commerciale CineTuscia Village di Vitorchiano.

trattoria-la-quercia-matta Image

[27 km] Trattoria La Quercia Matta

Un’atmosfera calda e accogliente resa ancor più suggestiva dalla quercia ultracentenaria che si erge al centro del giardino.

ristorante-il-molino Image

[28 km] Ristorante Il Molino

Nel centro storico di Viterbo, ai piedi del Palazzo Papale e a pochi passi dal celebre quartiere medioevale, Il Molino ti offre una vasta gamma di antipasti di terra della cucina tradizionale: bruschette, mix di affettati e formaggi, fritti misti e un’ottima mozzarella di bufala.



Da vedere

museo-archeologico-dell-agro-falisco-civita-castellana Image

[7 km] Museo Archeologico dell'Agro Falisco

Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco ha sede nello splendido Forte Sangallo di Civita Castellana, costruito alla fine del XV secolo da Antonio da Sangallo il Vecchio, sullo sperone occidentale del pianoro civitonico, per volontà di papa Alessandro VI Borgia. A pianta pentagonale, con cinque bastioni, di cui tre muniti di cannoniere, è circondato da un fossato artificiale, tranne che sul lato nord.

museo-di-palazzo-doebbing-sutri Image

[10 km] Museo di Palazzo Doebbing

Il Vescovado di Sutri attesta le antiche radici cristiane della città sin dai primi secoli del Medioevo. Il palazzo vescovile risulta così essere il fulcro non soltanto religioso ma anche culturale ed artistico dell’intera città.

palazzo-giustiniani-bassano-romano Image

[13 km] Palazzo Giustiniani

Il Palazzo Giustiniani (o Villa Giustiniani Odescalchi), si trova a Bassano Romano, in provincia di Viterbo. Acquistato nel 2003 dallo Stato Italiano e proprietà del MIBACT, dal dicembre 2014 è gestito dal Polo museale del Lazio.