nicola piovani

Nicola Piovani in concerto a Bagnoregio per Civita Cinema


data: 30 giugno 2019

luogo: Piazza Cavour, Bagnoregio Vt

orario: 21.30

Un gran finale per la terza edizione di Civita Cinema. Nicola Piovani concluderà il festival esibendosi nel concerto-spettacolo La musica è pericolosa, domenica 30 giugno 2019 alle ore 21.30 a Piazza Cavour a Bagnoregio.

Alle ore 18.30 presso il Belvedere Piovani incontrerà il pubblico. Quindi, il concerto in piazza.

Un evento a ingresso gratuito per vedere all’opera e ascoltare il musicista premio Oscar per la colonna sonora di La vita è bella di Roberto Benigni. Romano di nascita ma originario di Corchiano, 73 anni, Piovani è conosciuto come autore di colonne sonore per il cinema ed è anche autore di teatro musicale e di musica da concerto.

Lo spettacolo percorre con parole e suoni alcune tappe della vita del maestro, quelle in cui si è trovato dinanzi alla pericolosità seduttiva della musica: la scoperta di grandi autori, il fascino delle bande musicali, la potenza di una canzonetta. Piovani accompagna il pubblico in un viaggio che rivela i frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di De André, Fellini, Magni, registi spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione e cantanti strumentisti.

Alternando brani teatralmente inediti e nuovi arrangiamenti delle sue più note composizioni, il maestro dà vita ad un racconto fatto non solo di parole e musica, ma anche di immagini: quelle che Luzzati e Manara hanno dedicato all’opera musicale di Piovani e quelle di film e spettacoli che ha musicato. Lì dove la musica non può arrivare supplisce la parola, ma è la musica, lingua universale dell’anima capace di esprimere “ciò che non si può dire e ciò che non si può tacere”, a fare da padrona e a riempire la scena.

Ne La musica è pericolosa Piovani sarà al pianoforte, affiancato da Anselmo Belletti (tastiere, fisarmonica), Marina Cesari (sax, clarinetto), Pasquale Filastò (violoncello, chitarra, mandoloncello), Ivan Gambini (batteria, percussioni), Marco Loddo (contrabbasso). Anche la location ha un rilevante significato: in Piazza Cavour, Federico Fellini scelse di girare la scena del funambolo per il film La strada, rievocata nell’apertura dell’edizione 2018 di Civita Cinema con la performance del funambolo Andrea Loreni.

Al termine del concerto, il maestro Nicola Piovani riceverà da Roberto Laganà (direttore generale Italiana Assicurazioni) il Premio Civita Cinema 2019.



tel:

e-mail: info@civitacinema.it

web: www.civitacinema.it










Strutture Vicine

osteria-del-grillo Image

[11 km] Osteria del Grillo

L’ Osteria del Grillo, recentemente rinnovata nell’offerta enogastronomica e organizzativa, occupa storicamente a Orvieto una posizione di valore, grazie a un’ attività di ristorazione nata durante gli anni ’40.

ristorante-biccaba Image

[21 km] Ristorante Biccabà

Locale dal design impeccabile, essenziale e moderno, situato nel Centro Commerciale CineTuscia Village di Vitorchiano.

trattoria-la-quercia-matta Image

[21 km] Trattoria La Quercia Matta

Un’atmosfera calda e accogliente resa ancor più suggestiva dalla quercia ultracentenaria che si erge al centro del giardino.



Da vedere

muvis-museo-del-vino-delle-scienze-agroalimentari Image

[9 km] MUVIS - Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari

Il MUVIS – Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari è inserito all’interno del vasto ed articolato complesso produttivo dei Conti Vaselli, situato nel cuore del borgo di Castiglione in Teverina, ovvero nella grande cantina distribuita su 6 piani (1° piano, piano terra e 4 piani sotterranei), non più in uso, che ha richiesto un esteso intervento di recupero edilizio.

pozzo-della-cava-orvieto Image

[10 km] Pozzo della Cava

ll complesso ipogeo del Pozzo della Cava di Orvieto è stato riportato alle luce tra il 1984 e il 2003 e reso fruibile soltanto con l’impegno della famiglia che ne è proprietaria, senza alcun contributo pubblico.

teatro-mancinelli-orvieto Image

[10 km] Teatro Mancinelli

Un percorso tra arte, storia e cultura alla scoperta dei segreti di un teatro ottocentesco. Il Teatro Mancinelli di Orvieto. Le porte del teatro sono aperte a tutti quei turisti e cittadini che, apprezzandolo come sede di programmazioni teatrali, sono desiderosi di conoscerne anche il profilo storico e artistico.