roberto catani

“Per tutta la vita”, Roberto Catani presenta il suo corto di animazione


data: 15 gennaio 2019

luogo: Spazio Biancovolta (Via delle Piagge 23), Viterbo

orario: 18.00

Librimmaginari, progetto di Arci Viterbo, torna il 15 gennaio 2019 alle ore 18.00 allo Spazio Biancovolta (Via delle Piagge, 23, quartiere San Faustino) con un evento speciale: Roberto Catani sarà a Viterbo per presentare il suo corto di animazione Per tutta la vita.

Per l’occasione verrà riaperta la mostra collettiva Simulacra. Bestiari, demoni e altre ombre con le opere di Mariachiara Di Giorgio, Eva Gerd, Simone Rea, Stefano Ricci, Studio Fludd, tuta. Dopo la proiezione verrà presentata una selezione di corti di animazione dell‘autore.

Per tutta la vita (Italia/Francia, 2018, 6 minuti), scritto e diretto da Roberto Catani, è un viaggio a ritroso nella memoria: un uomo e una donna ripercorrono i momenti più importanti della loro storia d’amore; dall’inverno del loro amore risalgono, in un vortice di ricordi, all’estate della passione e alla piccola magia da cui tutto ha avuto inizio.

Il film ha ricevuto il Gran Prix International al Sommets du cinema d’animation (Montreal, Canada, novembre 2018) ed è stato selezionato in concorso nei festival di Lipsia, Berlino, Tallinn, Torino, Lubiana, Udine e Trieste.

Il 16 gennaio 2019 l’autore incontrerà gli studenti della Sezione Audiovisivo-Multimediale presso il Liceo Artistico U. Midossi di Vignanello. Librimmaginari è un progetto di Arci Viterbo a cura di Marco Trulli e Marcella Brancaforte.

Roberto Catani è nato a Jesi nel 1965, diplomato in Cinema di Animazione presso l’Istituto Statale d’Arte di Urbino (scuola del libro), più volte selezionato per la mostra degli illustratori alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, ha realizzato disegni e illustrazioni per la rivista Lo straniero diretta da Goffredo Fofi e per la casa editrice Fatatrac di Firenze.

I suoi film d’animazione, Il pesce rosso (1995), La sagra (1998), La Funambola (2002) sono stati premiati ai maggiori festival del cinema d’animazione nazionali e internazionali tra cui: Espinho, New York, Zagabria, Siena, Napoli, Annecy, Hiroshima, Dresda, Cracovia, Wissembourg, Sorrento (nastro d’argento) Cartoon d’Or (nomination 2002).



tel: 0761333958

e-mail: viterbo@arci.it

web: www.arciviterbo.it










Strutture Vicine

due-righe-book-bar Image

[0 km] Due Righe Book Bar

Situato nello storico quartiere di San Pellegrino, cuore medievale di Viterbo,  il Due Righe Book Bar è il luogo di incontro privilegiato per studenti, musicisti e artisti.

ristorante-il-molino Image

[0 km] Ristorante Il Molino

Nel centro storico di Viterbo, ai piedi del Palazzo Papale e a pochi passi dal celebre quartiere medioevale, Il Molino ti offre una vasta gamma di antipasti di terra della cucina tradizionale: bruschette, mix di affettati e formaggi, fritti misti e un’ottima mozzarella di bufala.

blitz-caffe Image

[0 km] Blitz Caffè

Blitz Caffè è una nuova idea di bar: birreria, tavola calda e fredda, cocktail bar e wine bar; il tutto racchiuso in unico contenitore in grado di soddisfare i gusti della propria clientela, dalla colazione mattutina fino a notte inoltrata.



Da vedere

basilica-san-francesco-alla-rocca Image

[0 km] Basilica di San Francesco alla Rocca

La Basilica di San Francesco alla Rocca è una delle più importanti chiese di Viterbo, all’interno del quale si trovano i sepolcri di due papi, Clemente IV e Adriano V. Proprietà del Ministero dei Beni e Attività Culturali e Turismo, dal dicembre 2014 è gestita dal Polo Museale del Lazio.

viterbo-sotterranea Image

[0 km] Viterbo Sotterranea

Viterbo Sotterranea è composta da un reticolo di gallerie che si estendono sotto il centro storico e conducono fin oltre la cinta muraria. Per ora l’unico tratto percorribile si snoda per circa 250 metri disposti su due livelli sotto Piazza della Morte, rispettivamente a 3 e 10 metri di profondità.

polo-monumentale-colle-del-duomo-viterbo Image

[0 km] Polo Monumentale Colle del Duomo

Il Polo Monumentale Colle del Duomo, situato sull’omonima altura nel centro storico di Viterbo dove si sviluppò il nucleo più antico della città, comprende il Palazzo dei Papi, la Cattedrale di San Lorenzo e il Museo Colle del Duomo gestito da Archeoares.