O il Piave o tutti accoppati. 100 anni fa ci scoprimmo italiani


data: dal 3 all'11 novembre 2018

luogo: Sala Almadiani (Piazza dei Caduti), Viterbo

orario: 9.00-13.00 / 16.00-20.00

In occasione del centenario della vittoria italiana e della fine della prima guerra mondiale, dal 3 all’11 novembre 2018 a Viterbo sarà allestita la mostra O il Piave o tutti accoppati. 100 anni fa ci scoprimmo italiani.

L’esposizione, curata da Marco Zappa e allestita da Tomas Bobek, propone reperti della Grande Guerra presso l’ex Chiesa degli Almadiani in Piazza dei Caduti. Ad essa si affiancheranno varie iniziative collaterali, tra cui un annullo postale filatelico, una mostra di cartoline e foto a cura dell’associazione Take Off, un concerto del Coro Polifonico Santa Maria dell’Edera e incontri dedicati al primo conflitto mondiale.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Viterbo, dal Comitato di Viterbo della Croce Rossa Italiana e dalle associazioni culturali Opus Laudat Artificem e Take Off.

Programma

3-11 novembre – ore 9.00-13.00 – 16.00-20.00
Mostra di reperti della Grande Guerra

4 novembre – ore 8.30-13.30
Annullo postale filatelico nel centenario della vittoria

4 novembre – ore 18.00
Il Piave mormorò…, concerto del Coro Polifonico Santa Maria dell’Edera
Direttore Lucia Giorni, al pianoforte Dimitri Desideri, testi di Rosario Desideri, immagini di Sergio Fanelli

9 novembre – ore 17.30
Conferenza Diritto bellico e prima guerra mondiale. La vittoria dell’Italia nella Grande Guerra e il ruolo della Croce Rossa Italiana
Relatori: Col. CRI Pietro Ridolfi, Col. Med. Ettore Calzolari

10 novembre – ore 17.30
Conferenza Caporetto 100 anni dopo
Relatore: Marco Zappa

Ingresso libero a tutti gli appuntamenti



tel:

e-mail:

web:










Strutture Vicine

due-righe-book-bar Image

[0 km] Due Righe Book Bar

Situato nello storico quartiere di San Pellegrino, cuore medievale di Viterbo,  il Due Righe Book Bar è il luogo di incontro privilegiato per studenti, musicisti e artisti.

blitz-caffe Image

[0 km] Blitz Caffè

Blitz Caffè è una nuova idea di bar: birreria, tavola calda e fredda, cocktail bar e wine bar; il tutto racchiuso in unico contenitore in grado di soddisfare i gusti della propria clientela, dalla colazione mattutina fino a notte inoltrata.

ristorante-il-molino Image

[1 km] Ristorante Il Molino

Nel centro storico di Viterbo, ai piedi del Palazzo Papale e a pochi passi dal celebre quartiere medioevale, Il Molino ti offre una vasta gamma di antipasti di terra della cucina tradizionale: bruschette, mix di affettati e formaggi, fritti misti e un’ottima mozzarella di bufala.



Da vedere

basilica-san-francesco-alla-rocca Image

[0 km] Basilica di San Francesco alla Rocca

La Basilica di San Francesco alla Rocca è una delle più importanti chiese di Viterbo, all’interno del quale si trovano i sepolcri di due papi, Clemente IV e Adriano V. Proprietà del Ministero dei Beni e Attività Culturali e Turismo, dal dicembre 2014 è gestita dal Polo Museale del Lazio.

viterbo-sotterranea Image

[0 km] Viterbo Sotterranea

Viterbo Sotterranea è composta da un reticolo di gallerie che si estendono sotto il centro storico e conducono fin oltre la cinta muraria. Per ora l’unico tratto percorribile si snoda per circa 250 metri disposti su due livelli sotto Piazza della Morte, rispettivamente a 3 e 10 metri di profondità.

polo-monumentale-colle-del-duomo-viterbo Image

[0 km] Polo Monumentale Colle del Duomo

Il Polo Monumentale Colle del Duomo, situato sull’omonima altura nel centro storico di Viterbo dove si sviluppò il nucleo più antico della città, comprende il Palazzo dei Papi, la Cattedrale di San Lorenzo e il Museo Colle del Duomo gestito da Archeoares.