touring club italiano

Pomeriggi Touring 2018 – “Confraternite ieri e oggi”


data: dal 26 gennaio al 25 maggio 2018

luogo: Palazzo Brugiotti (Via Cavour 67), Viterbo

orario: 17.00

Il Touring Club Italiano – Gruppo Consolare di Viterbo, in collaborazione con Fidapa e l’associazione Nympha e con il patrocinio della Fondazione Carivit, organizza la decima edizione dei Pomeriggi Touring, ciclo di conferenze che nel 2018 si basa sul tema Confraternite ieri e oggi.

Gli incontri sono ospitati presso a Palazzo Brugiotti, in Via Cavour 67 a Viterbo, sede della Fondazione Carivit e del Museo della Ceramica della Tuscia, e l’ingresso è libero.

Le confraternite attraverso i secoli

In passato le confraternite hanno svolto un ruolo fondamentale nell’ambito della Chiesa presso le varie comunità fin dal XII secolo, ma forse anche da prima, quando c’era bisogno di organizzare opere di accoglienza, di assistenza e di carità in ogni settore della vita civile a sostegno di poveri e bisognosi cui le pubbliche istituzioni non potevano sempre offrire servizi adeguati. Svolgevano anche compiti di catechesi per la diffusione del culto cattolico, partecipavano a riti religiosi, si sottoponevano a penitenze ed ebbero un forte sviluppo in ogni parte d’Italia soprattutto tra il XIV e XVIII secolo. Subirono una crisi sotto il periodo napoleonico, ma in seguito si rifondarono e prosperarono con modalità e linguaggi diversi.

A Viterbo attraverso i secoli si sono succeduti decine di questi benemeriti sodalizi che facevano riferimento spirituale a santi e divinità. Tra esse si ricordiamo i “Sacconi” di Santa Giacinta Marescotti, la Confraternita di San Leonardo e quelle delle Zitelle, di Sant’Orsola, del Gonfalone, di San Giovanni Decollato, della Buona Morte, del Rosario e via discorrendo. Ognuna aveva uno statuto e una propria divisa e tra gli scopi ricorreva l’assistenza ai poveri, ai carcerati, agli ammalati, agli orfani, alle giovani ragazze da marito ecc. Vivevano di lasciti, offerte, eredità da parte dei fedeli e non, accumulando anche ingenti patrimoni. Nella città, ma non solo, costruivano chiese e ospizi, commissionavano opere d’arte, gestivano aziende agricole ed altro. Oggi che si è indebolita la presa della Chiesa sui fedeli e che la società ha risolto gran parte dei problemi di assistenza, le Confraternite tradizionali sembrano aver esaurito la loro missione storica per essere relegate a ruoli secondari di rappresentanza e di folclore. Il loro spirito tuttavia, sostenuto da sentimenti di misericordia e carità cristiana, può rigenerarsi in nuove forme e modalità.

Programma

26 gennaio 2018, ore 17.00 – Sala Assemblee
Luciano Osbat, Confraternite: ruolo sociale, religioso ed economico

23 febbraio 2018, ore 17.00 – Sala Conferenze Museo della Ceramica
Colombo Bastianelli, La Confraternita del SS. Sacramento e S. Rosario di San Martino al Cimino

30 marzo 2018, ore 17.00 – Sala Conferenze Museo della Ceramica
Bonafede Mancini, Le Confraternite di Valentano e Onano: devozioni, assistenza e committenze artistiche

27 aprile 2018, ore 17.00 – Sala Conferenze Museo della Ceramica
Marcello Arduini, Confraternite e devozioni mariane. Alcuni esempi nel Viterbese

25 maggio 2018, ore 17.00 – Sala Assemblee
Don Emanuele Germani, Le Confraternite di Latera
Con la partecipazione del tradizionale Coro del Venerdì Santo

 



tel: 3347579879

e-mail: cenitivince@gmail.com

web:










Strutture Vicine

due-righe-book-bar Image

[0 km] Due Righe Book Bar

Situato nello storico quartiere di San Pellegrino, cuore medievale di Viterbo,  il Due Righe Book Bar è il luogo di incontro privilegiato per studenti, musicisti e artisti.

blitz-caffe Image

[0 km] Blitz Caffè

Blitz Caffè è una nuova idea di bar: birreria, tavola calda e fredda, cocktail bar e wine bar, il tutto racchiuso in unico contenitore in grado di soddisfare i gusti della propria clientela, dalla colazione mattutina fino a notte inoltrata.

ristorante-il-molino Image

[1 km] Ristorante Il Molino

Nel centro storico di Viterbo, ai piedi del Palazzo Papale e a pochi passi dal celebre quartiere medioevale, Il Molino ti offre una vasta gamma di antipasti di terra della cucina tradizionale: bruschette, mix di affettati e formaggi, fritti misti e un’ottima mozzarella di bufala.



Da vedere

viterbo-sotterranea Image

[0 km] Viterbo Sotterranea

Viterbo Sotterranea è composta da un reticolo di gallerie che si estendono sotto il centro storico e conducono fin oltre la cinta muraria. Per ora l’unico tratto percorribile si snoda per circa 250 metri disposti su due livelli sotto Piazza della Morte, rispettivamente a 3 e 10 metri di profondità.

museo-del-sodalizio-facchini-santa-rosa-viterbo Image

[0 km] Museo del Sodalizio Facchini di Santa Rosa

Il Museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa è stato istituito a Viterbo nel 1994. È ospitato presso la sede del Sodalizio in un edificio medievale al centro del caratteristico quartiere San Pellegrino.

polo-monumentale-colle-del-duomo-viterbo Image

[0 km] Polo Monumentale Colle del Duomo

Il Polo Monumentale Colle del Duomo, situato sull’omonima altura nel centro storico di Viterbo dove si sviluppò il nucleo più antico della città, comprende il Palazzo dei Papi, la Cattedrale di San Lorenzo e il Museo Colle del Duomo gestito da Archeoares.