sacro bosco bomarzo parco dei mostri

Alla scoperta di segreti e simboli del Sacro Bosco di Bomarzo


data: 19 settembre 2020

luogo: Sacro Bosco (loc. Giardino), Bomarzo Vt

orario: 10.00

Una visita guidata alla scoperta di segreti e simboli del Sacro Bosco di Bomarzo (VT), noto come Parco dei Mostri per la presenza delle sue misteriose statue: è quella organizzata sabato 19 settembre 2020 dall’associazione Antico Presente.

Il complesso fu progettato e fatto costruire dal principe Vicino Orsini alla metà del Cinquecento. Pur inserendosi nella cultura architettonica e naturalistica del periodo, questo parco costituisce un unicum. Il luogo è rimasto un enigma storico per secoli, finché recentemente le ricerche condotte dallo storico dell’arte Antonio Rocca, non hanno svelato i significati simbolici ed ermetici di questo giardino.

Chiave del giardino ermetico è il teatro, manufatto che è la traduzione in pietra di un libro esoterico (si dice fosse un esemplare preziosissimo illustrato da Tiziano e andato perduto in un famoso incendio) in cui era rivelato il mistero del mondo e del cosmo, per dare vita a un percorso di conoscenza e salvezza. Il teatro bomarzese, con la sua scena in pendenza, non è quindi frutto di un errore grossolano, ma è la chiave del progetto dell’Orsini.  Dopo aver avuto visione del nudo schema del creato, l’ospite di Vicino poteva avviare il suo tragitto di elevazione, aggirandosi tra le immagini di memoria, divenute pietre, sino a raggiungere la purificazione, dopo essersi lasciato alle spalle i mali del mondo e gli inganni dei sensi, tra falsi monumenti etruschi ed egizi,  la casa pendente , e il tempio, omaggio alla memoria della moglie scomparsa prematuramente.

Per comprendere tutto,  occorre quindi attribuire nuovamente alle creature del boschetto il loro significato originario. Si scoprirà così che i cosiddetti “mostri” sono simboli per tutelare verità ermetiche e per facilitarne la memorizzazione. E che il Sacro Bosco, quale percorso salvifico e di conoscenza, è destinato a concludersi nel punto in cui l’uomo ritrova la sua essenza divina e può godere del mondo in uno stato di pura contemplazione.

Come partecipare

Guida: Sabrina Moscatelli, guida turistica abilitata e guida ambientale escursionistica associata AIGAE

Appuntamento sabato 19 settembre 2020 ore 10.00 a Bomarzo al parcheggio del Parco in Località Giardino. Durata 2 ore circa.
Prenotazione obbligatoria alla quale si riceverà conferma sulla disponibilità e tutte le informazioni riguardo i DPI e il rispetto delle regole e che si dovrà firmare per conoscenza in presenza degli organizzatori.

Quota individuale
€10,00 che include la visita guidata e la polizza professionale RC con massimale di Euro 5.000.000.  Ingresso al parco €11,00 che diventano €8,00 per gruppi sopra le 30 persone. Bambini dai 4 ai 13 anni €8,00.



tel: 3395718135

e-mail: info@anticopresente.it

web: www.anticopresente.it










Strutture Vicine

ristorante-biccaba Image

[8 km] Ristorante Biccabà

Locale dal design impeccabile, essenziale e moderno, situato nel Centro Commerciale CineTuscia Village di Vitorchiano.

totos-pub Image

[14 km] Toto's Pub

Il Toto’s Pub nasce nel 1989 con l’obiettivo di soddisfare le esigenze di tutti coloro che, dopo una giornata di lavoro, desiderano uscire per trovarsi in un ambiente accogliente e familiarizzante, bere e mangiare bene, incontrare volti nuovi.

al-77 Image

[15 km] Al 77

Orlando e Manfredi vi invitano nel nuovo locale del centro storico a Viterbo, in via San Pellegrino, nel quartiere medievale.



Da vedere

orte-sotterranea Image

[12 km] Orte Sotterranea

Orte Sotterranea è un percorso nei secoli dall’epoca etrusca ai giorni nostri, tra cunicoli di acquedotto, cisterne, colombaie, cantine e pozzi di neve. La gestione di apertura e visite è a cura dell’associazione Veramente Orte.

basilica-san-francesco-alla-rocca Image

[14 km] Basilica di San Francesco alla Rocca

La Basilica di San Francesco alla Rocca è una delle più importanti chiese di Viterbo, all’interno del quale si trovano i sepolcri di due papi, Clemente IV e Adriano V. Proprietà del Ministero dei Beni e Attività Culturali e Turismo, dal dicembre 2014 è gestita dal Polo Museale del Lazio.

museo-del-sodalizio-facchini-santa-rosa-viterbo Image

[15 km] Museo del Sodalizio Facchini di Santa Rosa

Il Museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa è stato istituito a Viterbo nel 1994. È ospitato presso la sede del Sodalizio in un edificio medievale al centro del caratteristico quartiere San Pellegrino.