Teatro Il Rivellino Tuscania

“Sei personaggi in cerca d’autore” di Pirandello in scena a Tuscania


data: 15 giugno 2019

luogo: Teatro Il Rivellino (Piazza Basile 5), Tuscania Vt

orario: 21.00

Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello al Teatro Il Rivellino – Veriano Luchetti di Tuscania, per la regia di Sergio Urbani.

Sabato 15 giugno 2019 alle ore 21:00 andrà in scena il quarto e ultimo spettacolo della terza edizione del festival FormAzione. Sei personaggi in cerca d’autore è il più famoso dramma di Pirandello, rappresentato per la prima volta il 9 maggio 1921 a Roma, al Teatro Valle. Già dalla prima rappresentazione il dramma fece scalpore e furono molti gli spettatori a contestare la rappresentazione al grido “Manicomio! Manicomio!”. Un esordio tanto difficoltoso quanto rivelatore: quella sera di maggio il maestro di Agrigento offrì al suo pubblico l’occasione di farsi primo spettatore di una vera e propria rivoluzione. La scena si era aperta su un palcoscenico ancora in fase di allestimento, su cui un gruppo di attori stava cercando di interpretare l’opera pirandelliana Il giuoco delle parti, discutendone la partitura con il capocomico, impegnato a destreggiarsi tra il testo autoriale e l’egocentrismo degli interpreti.

Tra lo sconcerto dei presenti, erano apparse d’improvviso sei figure, sconosciute alla compagnia, che, presa alla sprovvista, aveva mostrato fin dai primi istanti segni di irritazione. I sei vengono invitati a presentarsi e si dichiarano essere dei personaggi, partoriti dalla mente di un autore, che rifiutando di portare a termine il loro dramma, aveva optato infine per abbandonarli, Nel dramma di Pirandello emerge in maniera chiara quella che è la discordanza tra attore e personaggio e questo fatto rende l’opera uno dei testi teatrali di maggior rilievo della letteratura italiana.

Sei personaggi in cerca d’autore è lo spettacolo di fine corso della Scuola Teatrale di Roma, anno accademico 2018\2019, diretto dal regista Sergio Urbani. Interpreti: Leonardo Zarra, Kamila Bigos, Simone Martuscelli, Alice Moroncelli, Emilia Fares, Andrea Ciccarella, Flavia Scotini, Francesco Toni, Francesco Cerami, Giulia Toni, Alice Fiorentini, Carlotta Ciotti, Eleonora Pintauro, Federica Bacchin, e Manuela Di Cosimo.

Info e prenotazioni: 329.1158830 – 345.4685963 – 349.7741327.



tel: 3291158830

e-mail: coop.ilcamaleonte@libero.it

web:










Strutture Vicine

ristorante-il-molino Image

[18 km] Ristorante Il Molino

Nel centro storico di Viterbo, ai piedi del Palazzo Papale e a pochi passi dal celebre quartiere medioevale, Il Molino ti offre una vasta gamma di antipasti di terra della cucina tradizionale: bruschette, mix di affettati e formaggi, fritti misti e un’ottima mozzarella di bufala.

al-77 Image

[18 km] Al 77

Orlando e Manfredi vi invitano nel nuovo locale del centro storico a Viterbo, in via San Pellegrino, nel quartiere medievale.

blitz-caffe Image

[19 km] Blitz Caffè

Blitz Caffè è una nuova idea di bar: birreria, tavola calda e fredda, cocktail bar e wine bar; il tutto racchiuso in unico contenitore in grado di soddisfare i gusti della propria clientela, dalla colazione mattutina fino a notte inoltrata.



Da vedere

museo-della-navigazione-nelle-acque-interne-capodimonte Image

[15 km] Museo della Navigazione nelle Acque Interne

Il Museo della Navigazione nelle Acque interne – MNAI, museo civico del Comune di Capodimonte, è il risultato di un lungo lavoro di ricerca svolto da un team di studiosi della Soprintendenza archeologica per l’Etruria meridionale e della Cooperativa Arx.

museo-del-sodalizio-facchini-santa-rosa-viterbo Image

[19 km] Museo del Sodalizio Facchini di Santa Rosa

Il Museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa è stato istituito a Viterbo nel 1994. È ospitato presso la sede del Sodalizio in un edificio medievale al centro del caratteristico quartiere San Pellegrino.

basilica-san-francesco-alla-rocca Image

[19 km] Basilica di San Francesco alla Rocca

La Basilica di San Francesco alla Rocca è una delle più importanti chiese di Viterbo, all’interno del quale si trovano i sepolcri di due papi, Clemente IV e Adriano V. Proprietà del Ministero dei Beni e Attività Culturali e Turismo, dal dicembre 2014 è gestita dal Polo Museale del Lazio.