teatro boni acquapendente

Teatro Boni – Stagione 2017-18


data: dal 15 ottobre 2017 al 18 marzo 2018

luogo: Teatro Boni (Piazza della Costituente 9), Acquapendente Vt

orario:

Ventidue spettacoli da ottobre 2017 a marzo 2018 compongono il cartellone della stagione del Teatro Boni, la “piccola perla” della città di Acquapendente, con direzione artistica di Sandro Nardi.

Tra gli artisti che si susseguiranno sul palcoscenico aquesiano, Debora Caprioglio, Simone Cristicchi, Greta Panettieri, Gabriele Cirilli, Serra Yilmaz, Anna Mazzamauro, Cloris Brosca, Tiziana Foschi, Paola Tiziana Cruciani, Gianna Paola Scaffidi e molti altri.

Domenica 15 ottobre, ore 17.30
Presentazione della stagione teatrale

Conduce Tiziana Foschi.
Ospiti: Debora Caprioglio, Gianna Paola Scaffidi, Cloris Brosca, Djemband e tanti altri ospiti e sorprese.
Ingresso libero.

Domenica 22 ottobre, ore 17.30 – Teatro
Callas d’incanto
Con Debora Caprioglio
Regia di Roberto D’Alessandro
Produzione Associazione Teatroper

Domenica 5 novembre, ore 17.30 – Danza
Migranti
Compagnia Atacama
Concept, coreografia, regia Patrizia Cavola, Ivan Truol
Con Stefania Di Donato, Linda Guerriero, Cristina Meloro, Deborah Patrizio

Domenica 12 novembre, ore 17.30 – Per non dimenticare
Li romani in Russia
Con Simone Cristicchi
Testo di Elia Marcelli
Regia di Alessandro Benvenuti

Venerdì 17 novembre, ore 21.00 – Danza
Tempesta
Asmed – Balletto di Sardegna
Con Luca Castellano, Matteo Corso, Caterina Genta, Cristina Locci, Sara Pischedda
Coreografia, regia, canzoni di Caterina Genta

Domenica 19 novembre, ore 17.30 – Teatro
La giara. Un meraviglioso regalo
Rielaborazione da Luigi Pirandello di David Norisco
Regia di Filippo D’Alessio

Domenica 26 novembre, ore 17.30 – Musica
Giornata mondiale contro il femminicidio
Il jazz contro la violenza sulle donne
Concerto di Greta Panettieri. Al pianoforte Andrea Sammartino

Domenica 3 dicembre, ore 17.30 – Teatro
Sua eccellenza è servita!
Di Patrizio Pacioni e Salvatore Buccafusca
Regia di Giancarlo Fares
Prima nazionale

Venerdì 8 dicembre, ore 17.30 – Teatro
Griselidis: memorie di una prostituta
Con Serra Yilmaz
Testo di Coraly Zahonero
Regia di Juan Diego Puerta Lopez
Sax solista e musiche Stefano Cocco Cantini
Produzione Golden Show Trieste

Sabato 9 dicembre, ore 21.00 – Comicità
Sugo finto
Con Paola Tiziana Cruciani e Alessandra Costanzo
Testo di Gianni Clementi
Regia di Ennio Coltorti

Domenica 17 dicembre, ore 17.30 – Comicità
#Taleequaleame… again
Con Gabriele Cirilli
Di Gabriele Cirilli, Maria De Luca, Carlo Negri
Regia di Gabriele Guidi

Domenica 31 dicembre, ore 20.00
Aspettando il 2018
Magic’anno. Serata magica tra comicità, teatro e musica
Con Bustric

Giovedì 4 gennaio, ore 21.00
Venerdì 5 gennaio, ore 21.00
Rock on the Rocks

Domenica 7 gennaio, ore 17.30 – Comicità
Buonanotte Brivido
Compagnia Donati Olesen
Testo di Giorgio Donati, Jacob Olesen, Ted Kejiser, Giovanni Calò
Con Giorgio Donati, Jacob Olesen, Ted Kejiser

Venerdì 26 gennaio, ore 21.00 – Per non dimenticare
Giornata della Memoria
Gli ebrei sono matti
Di Dario Aggioli
Con Dario Aggioli, Guglielmo Favilla
Compagnia Teatro Forsennato

Domenica 28 gennaio, ore 17.30 – Teatro
Il senso di colpa

Di Federica Colucci
Con Federica Colucci, Maddalena Rizzi
Regia di Bruno Governale

Sabato 10 febbraio
Carnevale al Boni
Ballo in maschera

Domenica 18 febbraio, ore 17.30 – Comicità
That’s amore
Commedia di Marco Cavallaro
Con Ramona Gargano, Marco Cavallaro, Marco Maria Della Vecchia
Musiche originali Piero Di Blasio
La Bilancia Produzioni – Esagera

Sabato 24 febbraio, ore 21.00 – Musica
M’illumino di meno
Cafè Loti in concerto “al buio”
Musiche del Mediterraneo tra occidente e oriente
Con Nando Citarella (voce, tammorre, chitarra battente, marranzano), Stefano Saletti (bouzouki, oud, chitarra, percussioni, voce), Pejman Tadayon (sax, oud, tar, setar, ney, voce)

Domenica 25 febbraio, ore 17.30 – Teatro
Prigionieri al 7° piano
Di Maria Letizia Compatangelo
Con Gianna Paola Scaffidi, Rosario Galli, Elia Paniccia
Regia di Donatella Brocco

Giovedì 8 marzo, ore 20.00 – Teatro
Elena e Lila. Omaggio a Elena Ferrante
Pagine da L’amica geniale di Elena Ferrante (Edizioni E/O)
Con Cloris Brosca, Carmen Landolfi, Franco La Sacra
Speciale Festa della Donna – Spettacolo con cena

Domenica 11 marzo, ore 17.30 – Comicità
Marocchinate
Con Ariele Vincenti
Testo di Simone Cristicchi e Ariele Vincenti
Regia di Nicola Pistoia
Teatro Boni (Piazza della Costituente 9), Acquapendente Vt

Domenica 18 marzo, ore 17.30 – Per non dimenticare
Nuda e cruda
Di e con Anna Mazzamauro
Regia di Livio Galazzi
Musiche originali di Amedeo Minghi
Produzione Stefano Mascagni in collaborazione con ACTL Teatri Indipendenti

Sabato 24 marzo, ore 21.00 – Teatro Boni per la pace
Storie del mondo. La voce dei protagonisti.
Le guerre dall’obiettivo. Le esperienze dei reporter di guerra

a cura di Pierluigi Camilli
Focus 2018
Le guerre dall’obiettivo. Le esperienze dei reporter di guerra



tel: 3341615504

e-mail: info@teatroboni.it

web: www.teatroboni.it










Strutture Vicine

osteria-del-grillo Image

[21 km] Osteria del Grillo

L’ Osteria del Grillo, recentemente rinnovata nell’offerta enogastronomica e organizzativa, occupa storicamente a Orvieto una posizione di valore, grazie a un’ attività di ristorazione nata durante gli anni ’40.



Da vedere

pozzo-della-cava-orvieto Image

[20 km] Pozzo della Cava

ll complesso ipogeo del Pozzo della Cava di Orvieto è stato riportato alle luce tra il 1984 e il 2003 e reso fruibile soltanto con l’impegno della famiglia che ne è proprietaria, senza alcun contributo pubblico.

teatro-mancinelli-orvieto Image

[20 km] Teatro Mancinelli

Un percorso tra arte, storia e cultura alla scoperta dei segreti di un teatro ottocentesco. Il Teatro Mancinelli di Orvieto. Le porte del teatro sono aperte a tutti quei turisti e cittadini che, apprezzandolo come sede di programmazioni teatrali, sono desiderosi di conoscerne anche il profilo storico e artistico.

orvieto-underground Image

[20 km] Orvieto Underground

Un dedalo di grotte ipogee è nascosto nell’oscurità silenziosa della rupe di Orvieto. La particolare natura geologica del masso su cui sorge la città ha consentito agli abitanti, nel corso di tremila anni, di scavare un incredibile numero di cavità che si estendono, si accavallano, si intersecano al di sotto del tessuto urbano.