teatro boni acquapendente

Teatro Boni di Acquapendente, il programma della stagione 2020-2021


data: dal 18 ottobre al 10 gennaio 2020

luogo: Teatro Boni (Piazza della Costituente 9), Acquapendente Vt

orario: orari vari

Il Teatro Boni di Acquapendente (VT) riprende gli spettacoli dal vivo con la prima parte della stagione 2020-21, dal titolo Avanti tutta, diretta da Sandro Nardi e realizzata in collaborazione con il Comune di Acquapendente e con il sostegno della Regione Lazio.

Da ottobre a gennaio ecco un variegato cartellone di dieci appuntamenti teatrali, alcuni dei quali in più repliche, oltre a tre concerti nel periodo natalizio, che vedrà protagonista sul palco aquesiano un ampio ventaglio di artisti sia affermati sia emergenti, nel segno della qualità. Tutte le date in programma prevedono posti limitati e prenotazione obbligatoria, con accesso, accoglienza e sedute organizzati nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19.

La partenza è la prima fase di qualsiasi viaggio, breve o lungo che sia – afferma il direttore artistico Sandro Nardi – Il Teatro Boni ha coraggiosamente deciso di issare le vele del suo bastimento carico di proposte, idee e progetti, metafora dell’irrefrenabile desiderio di muoversi, conoscere, evadere per trovare nuovi punti di riferimento. Abbiamo così deciso di ripartire, lasciando che il vento gonfi le nostre vele, perché il buon marinaio si conosce nelle tempeste“.

Per informazioni, prenotazioni e biglietti: 0763.733174 – 334.1615504. Biglietti in vendita anche sul circuito Vivaticket.

Teatro Boni di Acquapendente – Stagione 2020-2021

Domenica 18 ottobre – ore 17.30
Parlami d’amore
di Philippe Claudel
traduzione di Davide Conat
con Nathalie Caldonazzo, Francesco Branchetti
musiche di Pino Cangialosi

Sabato 24 ottobre – ore 21.00
Il caso Dorian Gray
di Giuseppe Manfridi
con Manuele Morgese

Sabato 31 ottobre – ore 21.00
Domenica 1 novembre – ore 17.30
Posso offrire un caffè?
di David Norisco
con Carlo Di Maio

Domenica 8 novembre – ore 17.30
Pezzi. Si vive per imparare a restare morti tanto tempo
con Ilaria Fantozzi, Ilaria Giorgi, Claudia Guidi
regia e drammaturgia di Laura Nardinocchi
Spettacolo vincitore Roma Fringe Festival 2019

Domenica 15 novembre – ore 17.30
La danza della realtà
Compagnia Atacama
con Marco Cappa Spina, Nicholas Baffoni, Valeria Loprieno, Cristina Meloro, Camilla Perugini
ideazione, coreografia, regia, luci Patrizia Cavola, Ivan Truol

Sabato 21 novembre – ore 21.00
Domenica 22 novembre – ore 17.30
Lampedusa Beach
di Lina Prosa
con Valentina Elia
regia di Marcello Manzella
musiche originali di Antonio Della Ragione

Sabato 28 novembre – ore 21.00
Domenica 29 novembre – ore 17.30
L’amore è una scusa
di Maria Carolina Salomè
con Alessandro Molinari, Maria Carolina Salomè, Federico Scribani
supervisione artistica di Max Vado

Sabato 5 dicembre – ore 21.00
Lunedì 7 dicembre – ore 21.30
Martedì 8 dicembre – ore 17.30
Il Minotauro
di Emilio Celata, Elisa Celata, Sandro Nardi
con Emilio Celata
regia di Sandro Nardi

Domenica 6 dicembre – ore 17.30
Viva Vivaldi
concerto con Corale Ensemble Francigena

Sabato 12 dicembre – ore 21.00
Domenica 13 dicembre – ore 17.30
Tipi
di e con Roberto Ciufoli

Domenica 20 dicembre – ore 17.30
La mia vita vorrei scriverla cantando. Napoli chitarra e voce
concerto con Miriam Scarcello (voce) e Gennaro Venditto (chitarra)

Sabato 19 dicembre – ore 21.30
Concerto di Natale
Banda, majorettes e cheerleaders Città di Acquapendente

Sabato 26 dicembre – ore 17.30
Concerto di Natale
Coro Vox Antiqua

Martedì 5 gennaio – ore 21.00
Mercoledì 6 gennaio – ore 17.30
Venerdì 8 gennaio – ore 21.00
Sabato 9 gennaio – ore 21.00
Domenica 10 gennaio – ore 17.30
Nuova produzione teatrale della compagnia Retropalco



tel: 3341615504

e-mail: info@teatroboni.it

web: www.teatroboni.it










Da vedere

pozzo-della-cava-orvieto Image

[20 km] Pozzo della Cava

ll complesso ipogeo del Pozzo della Cava di Orvieto è stato riportato alle luce tra il 1984 e il 2003 e reso fruibile soltanto con l’impegno della famiglia che ne è proprietaria, senza alcun contributo pubblico.

teatro-mancinelli-orvieto Image

[20 km] Teatro Mancinelli

Un percorso tra arte, storia e cultura alla scoperta dei segreti di un teatro ottocentesco. Il Teatro Mancinelli di Orvieto. Le porte del teatro sono aperte a tutti quei turisti e cittadini che, apprezzandolo come sede di programmazioni teatrali, sono desiderosi di conoscerne anche il profilo storico e artistico.

orvieto-underground Image

[20 km] Orvieto Underground

Un dedalo di grotte ipogee è nascosto nell’oscurità silenziosa della rupe di Orvieto. La particolare natura geologica del masso su cui sorge la città ha consentito agli abitanti, nel corso di tremila anni, di scavare un incredibile numero di cavità che si estendono, si accavallano, si intersecano al di sotto del tessuto urbano.