teatro petrolini ronciglione

Teatro Petrolini di Ronciglione, il programma della stagione 2019-2020


data: dal 19 ottobre 2019 al 16 maggio 2020

luogo: Teatro Ettore Petrolini (Via Sutri 1), Ronciglione Vt

orario: sabato 21.00 - domenica 18.00

La stagione 2019-20 del Teatro Comunale Ettore Petrolini di Ronciglione presenta un cartellone di otto spettacoli tra prosa e musica, più due matinée per gli studenti del Liceo Meucci di Ronciglione.

Sul palco del Teatro Petrolini si susseguiranno attori noti del panorama nazionale come Anna Mazzamauro, Pino Insegno, Barbara De Rossi, Maddalena Rizzi e molte altre proposte di qualità tra artisti affermati e altri emergenti.

Prevendite online sulla piattaforma Ciaotickets o presso il Teatro Ettore Petrolini. Riduzione prevista per studenti, under 12 e over 70.
Servizio navetta gratuito da Piazza Principe di Napoli e Piazza Vittorio Emanuele.

Programma Teatro Petrolini 2019-2020

Sabato 19 ottobre – ore 21.00
Omaggio a Fabrizio De André
Hotel Supramonte in concerto
con la partecipazione straordinaria di Monica Guerritore
Ingresso: intero 15 € – ridotto 11 €

Sabato 16 novembre – ore 21.00
Neanche il tempo di piacersi
con Marco Falaguasta
di Marco Falaguasta e Alessandro Mancini
Ingresso: intero 15 € – ridotto 11 €

Sabato 7 dicembre – ore 21.00
i-Ansia
con i Poi Ve Lo Dico
Ingresso: intero 15 € – ridotto 11 €

Domenica 26 gennaio – ore 18.00
Imparare ad amarsi
con Alessia Navarro e Pino Insegno
regia di Siddhartha Prestinari
Ingresso: intero 25 € – ridotto 21 €

Mercoledì 29 gennaio – ore 10.00
Matinée per gli studenti del Liceo Meucci di Ronciglione
Mr. Dago Show

Sabato 1 febbraio – ore 21.00
Alcool. Quando tutto offusca la mente
con Emilio Celata
regia di Sandro Nardi
Ingresso: intero 15 € – ridotto 11 €

Sabato 7 marzo – ore 21.00 SOSPESO
Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché
con Maddalena Rizzi, Andrea Murchio, Bruno Governale, Alessia Olivetti
regia di Filippo D’Alessio
Ingresso: intero 15 € – ridotto 11 €

Martedì 17 marzo – ore 10.00 SOSPESO
Matinée per gli studenti del Liceo Meucci di Ronciglione
Terroni

Sabato 4 aprile – ore 21.00 SOSPESO
Belvedere. Due donne per aria
con Anna Mazzamauro E Cristina Bugatty
Ingresso: intero 25 € – ridotto 21 €

Sabato 16 maggio – ore 21.00
Un grande grido d’amore
con Barbara De Rossi e Francesco Branchetti
regia di Francesco Branchetti
Ingresso: intero 25 € – ridotto 21 €



tel: 3669731522

e-mail: istituzioneteatro@libero.it

web: www.facebook.com/istituzioneteatroronciglione










Strutture Vicine

ristorante-biccaba Image

[18 km] Ristorante Biccabà

Locale dal design impeccabile, essenziale e moderno, situato nel Centro Commerciale CineTuscia Village di Vitorchiano.

ristorante-il-molino Image

[18 km] Ristorante Il Molino

Nel centro storico di Viterbo, ai piedi del Palazzo Papale e a pochi passi dal celebre quartiere medioevale, Il Molino ti offre una vasta gamma di antipasti di terra della cucina tradizionale: bruschette, mix di affettati e formaggi, fritti misti e un’ottima mozzarella di bufala.

al-77 Image

[18 km] Al 77

Orlando e Manfredi vi invitano nel nuovo locale del centro storico a Viterbo, in via San Pellegrino, nel quartiere medievale.



Da vedere

museo-di-palazzo-doebbing-sutri Image

[5 km] Museo di Palazzo Doebbing

Il Vescovado di Sutri attesta le antiche radici cristiane della città sin dai primi secoli del Medioevo. Il palazzo vescovile risulta così essere il fulcro non soltanto religioso ma anche culturale ed artistico dell’intera città.

palazzo-giustiniani-bassano-romano Image

[8 km] Palazzo Giustiniani

Il Palazzo Giustiniani (o Villa Giustiniani Odescalchi), si trova a Bassano Romano, in provincia di Viterbo. Acquistato nel 2003 dallo Stato Italiano e proprietà del MIBACT, dal dicembre 2014 è gestito dal Polo museale del Lazio.

museo-archeologico-dell-agro-falisco-civita-castellana Image

[15 km] Museo Archeologico dell'Agro Falisco

Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco ha sede nello splendido Forte Sangallo di Civita Castellana, costruito alla fine del XV secolo da Antonio da Sangallo il Vecchio, sullo sperone occidentale del pianoro civitonico, per volontà di papa Alessandro VI Borgia. A pianta pentagonale, con cinque bastioni, di cui tre muniti di cannoniere, è circondato da un fossato artificiale, tranne che sul lato nord.