cinema film

“Narni. Le vie del cinema”, la rassegna del film restaurato


data: dal 4 all'8 agosto 2020

luogo: Parco Bruno Donatelli, Narni Scalo Tr

orario: 21.00

Dal 4 all’8 agosto 2020 a Narni Scalo (TR) ospiterà la ventiseiesima edizione di Narni. Le vie del cinema, la rassegna di cinema restaurato, diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi e organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.

Anche questa edizione proporrà una ricca selezione di film di recente recupero proiettati ogni sera, a partire dalle ore 21.00, sul grande schermo allestito nel Parco Bruno Donatelli di Narni Scalo, a ingresso gratuito e nel pieno rispetto delle norme di prudenza e di sicurezza sanitaria attualmente in vigore.

Con questa ventiseiesima edizione, collegata al progetto European History Moving, si prosegue il viaggio intrapreso tre anni fa e teso ad analizzare la storia attraverso il cinema. Anche quest’anno Narni. Le vie del cinema proporrà un viaggio nella storia d’Italia (e d’Europa) raccontata attraverso film recentemente restaurati dalla Cineteca Nazionale che lavora all’interno del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Narni. Le vie del cinema è ormai il “decano” dei festival dedicati alla memoria del cinema: ha cominciato a proiettare film restaurati ben prima che anche i grandi festival mondiali (Cannes, Berlino, Venezia) aprissero delle sezioni di “classici”. Il cinema restaurato è arte, scienza, storia, memoria. Anche quest’anno Narni sintetizzerà queste discipline proponendo al pubblico classici del cinema italiano restaurati. È un modo di tener viva la memoria di un’arte – quella cinematografica – che ha fatto dell’Italia un modello per tutte le cinematografie del mondo. E di celebrare, nella selezione di quest’anno, i 90 anni del suo primo direttore Giuliano Montaldo, e i centenari della nascita di Federico Fellini e di Alberto Sordi.

La lista dei film selezionati inizia con Tiro al piccione, opera d’esordio dello storico direttore artistico di Narni. Le vie del cinema, Giuliano Montaldo. Un film che nel 1961 venne massacrato dalla critica perché toccava un argomento allora tabù, la Repubblica di Salò; e che, riproposto alla Mostra di Venezia nel 2019, è stato invece applaudito e apprezzato, consentendo a Montaldo di prendersi una rivincita sul passato. Si prosegue con Il mestiere delle armi di Ermanno Olmi e E la nave va di Federico Fellini: due capolavori che rievocano momenti della storia lontana del nostro paese, l’epoca dei “capitani di ventura” (il film di Olmi ricostruisce gli ultimi giorni di vita di Giovanni dalle Bande Nere) e lo scoppio della Prima Guerra Mondiale raccontato da Fellini attraverso un apologo poetico, onirico ma – come sempre – anche politico. Sette uomini d’oro di Marco Vicario e Il medico della mutua di Luigi Zampa: due affascinanti documenti sull’Italia degli anni ’60 e sul boom economico. Il primo è un film di genere, un “giallo-rosa” su una rapina super-tecnologica in stile Ocean’s 11; il secondo è uno dei grandi film del ’68, è un documento antropologico – e quindi storico – che descrive con toni beffardi comportamenti ben poco virtuosi che sono profondamente radicati nella nostra società (la “malasanità”, si può dire, nasce lì).

Narni. Le vie del cinema – Programma 2020

Martedì 4 agosto – ore 21.00
Il medico della mutua di Luigi Zampa
Ospiti della serata:
Paola Tiziana Cruciani, attrice che ha recentemente interpretato il ruolo della mamma di Alberto Sordi nel film-tv Permette? Alberto Sordi diretto da Luca Manfredi e trasmesso su Rai 1 lo scorso 24 marzo.
Mario Morcellini, sociologo, professore e consigliere alla comunicazione Università La Sapienza di Roma.

Mercoledì 5 agosto – ore 21.00
Il mestiere delle armi di Ermanno Olmi
Ospite della serata:
Sandra Ceccarelli, attrice, protagonista femminile del film nel ruolo della Nobildonna di Mantova

Giovedì 6 agosto – ore 21.00
Sette uomini d’oro di Marco Vicario
Ospite della serata:
Vincenzo Alfieri, attore e regista, autore nel 2019 del film Gli uomini d’oro che, fin dal titolo, si ispira al classico “film di rapina” di Marco Vicario.

Venerdì 7 agosto – ore 21.00
Tiro al piccione di Giuliano Montaldo
Ospiti della serata:
Giuliano Montaldo, regista, che interverrà in collegamento Skype.
Roberto Vicaretti, giornalista di Rainews 24 e attuale conduttore della trasmissione di Rai 3 Agorà Estate.

Sabato 8 agosto – ore 21.00
E la nave va di Federico Fellini
Ospite della serata:
Maurizio Millenotti, costumista due volte candidato all’Oscar, prezioso collaboratore di Federico Fellini fin da La città delle donne (1980) dove era assistente della costumista Gabriella Pescucci

Narni. Le vie del cinema – Cinema animato restaurato

A Narni. Le vie del cinema torna anche la rassegna per i più piccoli, dopo il successo degli anni scorsi: ottava edizione per la rassegna Cinema animato restaurato, che proporrà ogni sera, a partire dalle ore 21.00 in un’ala laterale del Parco Bruno Donatelli  i film dedicati ai più piccini in versione restaurata. La rassegna è organizzata in collaborazione con Walt Disney, con Fondazione Cineteca di Milano e con Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.

Saranno proposti: Un burattino di nome Pinocchio (1971) diretto da Giuliano Cenci (restauro a cura della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale); Alice nel paese delle meraviglie (1951) diretto da H. Luske, W. Jackson, C. Geronimi (Walt Disney); Opopomoz (2003) diretto da Enzo D’Alò (restauro a cura della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale); Le avventure di Tofffsy e l’erba musicale (restauro a cura della Fondazione Cineteca di Milano); Mary Poppins (1964) diretto da Robert Stevenson (Walt Disney).



tel: 0744747282

e-mail: leviedelcinema@comune.narni.tr.it

web: www.leviedelcinema.it










Strutture Vicine

la-raffineria Image

[10 km] La Raffineria

Nato dalla tradizione gastronomica della Famiglia Alpini, questo nuovo locale è un compromesso fra modernità e tradizione, uno spazio polivalente difficile da collocare sotto una specifica categoria

yokel Image

[12 km] Yokel

Yokel è una hamburgeria nel cuore della città di Terni ma ha un sapore internazionale per quel che riguarda il modo di concepire il cibo!

pub-al-55 Image

[18 km] Pub al 55

Nel caratteristico borgo di Acquasparta, proprio al numero 55 di via Colonna, c’è un locale accogliente, familiare e con ottima birra!



Da vedere

orte-sotterranea Image

[14 km] Orte Sotterranea

Orte Sotterranea è un percorso nei secoli dall’epoca etrusca ai giorni nostri, tra cunicoli di acquedotto, cisterne, colombaie, cantine e pozzi di neve. La gestione di apertura e visite è a cura dell’associazione Veramente Orte.

muvis-museo-del-vino-delle-scienze-agroalimentari Image

[28 km] MUVIS - Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari

Il MUVIS – Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari è inserito all’interno del vasto ed articolato complesso produttivo dei Conti Vaselli, situato nel cuore del borgo di Castiglione in Teverina, ovvero nella grande cantina distribuita su 6 piani (1° piano, piano terra e 4 piani sotterranei), non più in uso, che ha richiesto un esteso intervento di recupero edilizio.

museo-archeologico-dell-agro-falisco-civita-castellana Image

[29 km] Museo Archeologico dell'Agro Falisco

Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco ha sede nello splendido Forte Sangallo di Civita Castellana, costruito alla fine del XV secolo da Antonio da Sangallo il Vecchio, sullo sperone occidentale del pianoro civitonico, per volontà di papa Alessandro VI Borgia. A pianta pentagonale, con cinque bastioni, di cui tre muniti di cannoniere, è circondato da un fossato artificiale, tranne che sul lato nord.