Vulci Music Fest


data: dal 2 al 13 agosto 2017

luogo: Parco Naturalistico Archeologico di Vulci, Montalto di Castro Vt

orario: 21.30

L’edizione 2017 di Vulci Music Fest, organizzato da Ventidieci e Imarts in collaborazione con ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio e con il patrocinio del Comune di Montalto di Castro, si svolgerà come negli anni passati nel Parco Naturalistico Archeologico di Vulci presso Montalto di Castro, in provincia di Viterbo.

Apertura il 2 agosto con il concerto di uno dei più importanti cantautori italiani: Antonello Venditti. Il 3 agosto, dopo lo straordinario successo della prima parte del suo tour, sul palco di Vulci arriva Brunori Sas, preceduto dall’esibizione di Artù. Il 5 agosto un grande evento: Every child is my child. Live for Siria, al quale fin dalle ore 17 parteciperanno attori, musicisti, registi, artisti di diverse estrazioni.

Questi alcuni dei nomi ad oggi confermati: Andrea Rivera, Anna Foglietta, Caterina Guzzanti, Daniele Silvestri, Diodato, Edoardo Leo, Emma Marrone, Ermal Meta, Fabrizio Bosso, Frankie HI-NRG MC, Gegè Telesforo, Pasquale “Lillo” Petrolo, Marina Rei, Max Bruno, Michele Riondino, Paola Minaccioni, Paolo Genovese, Petra Magoni, Pier Francesco Favino, Stefano Fresi, Tosca, Tosca D’Aquino, Vinicio Marchioni, Vittoria Puccini.

Vulci Music Fest  proseguirà il 7 agosto, con Ermal Meta, il 9 agosto con Lo Stato Sociale e infine il 13 agosto uno special event con Fabrizio Moro.

Antonello Venditti (2 agosto, ore 21.30)
Considerato fra i più popolari e tra i più prolifici della cosiddetta Scuola Romana, dal 1972, anno del suo debutto discografico, ha condensato nel suo repertorio canzoni d’amore e d’impegno sociale. Con 30 milioni di copie è uno tra gli artisti italiani con il maggior numero di dischi venduti.

Brunori Sas (3 agosto, ore 21.30)
Dopo lo straordinario successo della prima parte del tour che ha conquistato ben 18 date tutte esaurite nei club più importanti d’Italia, il viaggio musicale di Brunori Sas continuerà per quelle che si preannunciano come grandi serate di musica, in cui si alterneranno momenti di puro divertimento ad altri più intimi e riflessivi.

Lamezia-Milano è il nuovo singolo di Brunori Sas. In questo brano la tratta aerea che va da Lamezia a Milano viene utilizzata metaforicamente per tracciare lo spaesamento di chi è cresciuto in un piccolo paese di provincia, che conserva ancora oggi aspetti tradizionalisti, e che al contempo vive l’esperienza e il fascino della metropoli, nella quale già si scorge nettamente il mondo che sarà. I nuovi live estivi vedranno uno show rinnovato e ampliato nel repertorio e nell’allestimento. Questi concerti saranno l’occasione per riascoltare sia i brani storici del cantautore, sia i brani tratti da A casa tutto bene, il quarto album di inediti di Brunori Sas. Anche negli appuntamenti estivi, Brunori sarà accompagnato dalla sua band storica, composta da Simona Marrazzo (cori, synth, percussioni), Dario Della Rossa (pianoforte, synth), Stefano Amato (basso, violoncello, mandolini), Mirko Onofrio (fiati, percussioni, cori, synth) e Massimo Palermo (batteria, percussioni), Lucia Sagretti (violino).

Every child is my child. Live for Siria (5 agosto, dalle ore 17.00)
All’indomani del disastroso attacco chimico del 4 aprile 2017 a Khan Shaykhun in Siria, un gruppo di artisti e cittadini ha postato un video in cui ciascuno, mostrando l’hashtag #everychildismychild, richiedeva con urgenza l’intervento diplomatico degli organismi internazionali a tutela dei bambini nei territori di guerra. A quella iniziativa hanno aderito artisti e personaggi pubblici, scrittori, attori, registi, autori, musicisti, atleti; il loro impegno è proseguito con l’obiettivo di svolgere attività per finanziare progetti a sostegno dell’infanzia proprio in quelle aree di crisi. Il primo evento in calendario è Every child is my child. Live for Syria: il 5 agosto a partire dalle 17.00 sino a notte inoltrata, un incredibile insieme di artisti, attori, musicisti, cantanti, registi, scrittori, comici attenderà il pubblico per un raduno, una festa, un concerto e tanti laboratori.

Ermal Meta (7 agosto, ore 21.30)
Dopo il grande successo al Festival di Sanremo, dove ha vinto il premio di miglior cover interpretando la canzone Amara terra mia di Domenico Modugno e si è poi classificato al terzo posto tra i big, vincendo inoltre il Premio della Critica Mia Martini, è stato pubblicato su etichetta Mescal e distribuito da Artist First Vietato morire, doppio cd in vendita a prezzo di un album singolo che contiene anche Umano, per certificare il percorso del primo anno da solista di Ermal Meta e per permettere a chi ancora non l’ha fatto di conoscere il lavoro integrale di  Ermal Meta; 9 brani inclusi in Umano e 9 nuove canzoni per Vietato morire, tra le quali 2 featuring che impreziosiscono il progetto: Elisa in Piccola Anima e Luca “Vicio” Vicini (Subsonica) ne La Vita Migliore.

Ermal Meta solo negli ultimi due anni ha ottenuto 6 dischi di platino e 4 ori. Nel 2015 ben 5 pezzi figuravano in estate tra i primissimi trasmessi dalle radio.

Lo Stato Sociale (9 agosto, ore 21.30)
È uscito lo scorso 10 marzo Amore, lavoro e altri miti da sfatare, prodotto da Garrincha Dischi in licenza per Universal Music Italia, il nuovo album de Lo Stato Sociale, “la band di cinque ragazzi bolognesi che fanno canzonette”, come si definiscono ironicamente Albi, Bebo, Lodo, Carota e Checco.L’attesissimo album arriva a due anni di distanza dal loro ultimo successo con L’Italia peggiore. Il disco raccoglie i sentimenti e le parole del vissuto della band. Nell’album sono ancora più presenti le voci dei cinque membri del gruppo, con una o più canzoni da protagonisti, e le molte influenze musicali sono sintetizzate nel classico caleidoscopio di generi; dal rock alla dance passando per il pop, che popolano da sempre i dischi de Lo Stato Sociale. Nel nuovo disco c’è la voglia di dedicare più spazio agli aspetti strettamente musicali. Il titolo racconta i contenuti attraverso due concetti tanto abusati quanto comuni, la perdita di significato di amore e lavoro, che li rende due miti del contemporaneo, sottolineando con ironia la volontà di riappropriarsene.

Fabrizio Moro (13 agosto, ore 21.30)
Prosegue il tour di Fabrizio Moro, accompagnato da Alessandro Inolti (batteria), Claudio Junior Bielli (tastiere), Roberto Maccaroni (chitarra), Danilo Molinari (chitarra) e Andrea Ra (basso).

Cantautore, chitarrista e musicista italiano, Fabrizio Moro ha alle spalle una ventennale carriera, cominciata nel 1996, con all’attivo 8 album in studio e la raccolta Atlantico Live. Oltre all’edizione appena finita, durante la quale il brano Portami via ha ricevuto la Menzione Premio Lunezia per Sanremo come miglior testo in gara nella sezione Campioni, Moro ha già partecipato a quattro Festival di Sanremo come cantautore e due come autore: vince nel 2007 tra le Nuove Proposte con Pensa, brano con il quale si aggiudica anche il Premio della Critica Mia Martini e conquista il podio nel 2008 tra i Campioni con Eppure mi hai cambiato la vita. Nel corso degli anni, diversi suoi brani sono stati utilizzati come spot pubblicitari e documentari e come colonne sonore per campagne sociali, serie e programmi TV.

Biglietti

Antonello Venditti
Fino al 30 giugno: poltronissima numerata 40 euro inclusa prev.; poltrona non numerata 25 euro inclusa prev.; tribuna numerata 40 euro inclusa prev.
Dal 1 luglio: poltronissima numerata 46 euro inclusa prev.; poltrona non numerata 30 euro inclusa prev.; tribuna numerata 46 euro inclusa prev.

Brunori Sas, Ermal Meta, Fabrizio Moro
Fino al 30 giugno: tribuna numerata 33 euro inclusa prev.; posto unico 18 euro inclusa prev.
Dal 1 luglio: tribuna numerata 33 euro inclusa prev.; posto unico 23 euro inclusa prev.

Lo Stato Sociale
Fino al 30 giugno: tribuna numerata 20 euro inclusa prev.; posto unico 11,50 euro inclusa prev.
Dal 1 luglio: tribuna numerata 20 euro inclusa prev.; posto unico 15 euro inclusa prev.

Every child is my child. Live for Siria
Tribuna numerata e posto unico 23 euro inclusa prev.



tel: 0773414521

e-mail: info@ventidieci.it

web: www.vulcimusicfest.it










Da vedere

museo-archeologico-nazionale-tarquiniense Image

[22 km] Museo Archeologico Nazionale Tarquiniense

Il Museo Archeologico Nazionale Tarquiniense ha sede nello splendido Palazzo Vitelleschi, costruito tra il 1436 ed il 1439 sotto il pontificato di Eugenio IV, per volontà del cardinale Giovanni Vitelleschi.

museo-della-navigazione-nelle-acque-interne-capodimonte Image

[27 km] Museo della Navigazione nelle Acque Interne

Il Museo della Navigazione nelle Acque interne – MNAI, museo civico del Comune di Capodimonte, è il risultato di un lungo lavoro di ricerca svolto da un team di studiosi della Soprintendenza archeologica per l’Etruria meridionale e della Cooperativa Arx.