L’olio protagonista nei borghi della Tuscia

13 Novembre 2017

Entrano nel vivo le Feste dell’Olio della Tuscia, in programma fino al 10 dicembre 2017 con visite ai frantoi, assaggi dell’olio novello, rievocazioni storiche, degustazioni di prodotti tipici, incontri sulle tecniche di produzione,  eventi culturali, laboratori per bambini, passeggiate negli oliveti.

A presentarle nella sede della Camera di Commercio Viterbo c’erano il presidente Domenico Merlani, il sindaco di Blera Elena Tolomei, il sindaco di Vignanello Vincenzo Grasselli, il sindaco di Canino Lina Novelli, il presidente della Pro Loco di Gallese Marco Rossi e il funzionario del Comune di Vetralla Angelo Russo.

I cambiamenti climatici – dichiara il presidente dell’ente camerale Merlani – stanno sempre più influenzando le produzioni agricole stravolgendo regole consolidate. Quest’anno, ad esempio, considerata l’elevata siccità nella maggior parte dei casi abbiamo avuto una minore produzione di olive, ma una qualità dell’olio eccellente. Un risultato possibile grazie anche alle capacità imprenditoriali dei produttori, sempre più disponibili a investire sulla qualità dei processi produttivi e attenti a interpretare le evoluzioni dei mercati. D’altro canto non dobbiamo mai dimenticare che l’olio è un carattere distintivo della nostra provincia, non solo perché si produce fin dai tempi degli Etruschi ma anche perché possiamo vantare delle ottime varietà di extravergine, olio biologico e olio Dop con la Dop Tuscia e Dop Canino che insieme coprono l’intero territorio provinciale. In questo scenario si inseriscono le Feste dell’olio della Tuscia che dall’originaria festa contadina oggi sono divenute veri e propri momenti di marketing territoriale e di commercializzazione”.

Queste le date delle manifestazioni: Per San Martino ogni mosto diventa vino a Blera (10-12 novembre), Festa dell’olio e del vino novello a Vignanello (10-19 novembre), Giornate dell’Olio del Vino a Gallese (18-19 novembre) e Sagra dell’Olivo a Canino (1-10 dicembre), mentre Vetralla ha anticipato l’evento Sì… V’olio al 27-28 ottobre scorso.

Alla presentazione sono intervenuti, tra gli altri, il membro di giunta e presidente di Confersercenti Vincenzo Peparello e il direttore di Confagricoltura Daniele Ciorba.