Montalto di Castro punta sul cicloturismo

9 Marzo 2018

Il Comune di Montalto di Castro sposa sport e cicloturismo per valorizzare il territorio, con l’obiettivo di incrementare il turismo sportivo, percorrendo i sentieri che uniscono i maggiori punti di interesse di questa parte dell’Etruria meridionale.

Questo il progetto dell’associazione Riderbike di Montalto di Castro, presentato in un incontro con il sindaco Sergio Caci, l’assessore allo sport Marco Fedele ed Emanuele Miralli, che hanno accolto in pieno l’iniziativa assieme all’assessore al turismo Silvia Nardi.

Si tratta della fruizione di percorsi cicloturistici che attraversano il territorio di Montalto di Castro e Pescia Romana, caratterizzati per l’80 per cento da strade sterrate che percorrono le bellezze naturali e storiche come il parco di Vulci, gli antichi fontanili rurali, le terme e le campagne della Maremma.

«E’ una proposta che abbiamo subito accolto – dichiara l’assessore Fedele – in quanto attività come queste riescono a valorizzare lo sport favorendo il turismo anche nel periodo invernale. Il prossimo incontro sarà quello di formalizzare la proposta e concludere il progetto».

«E’ una iniziativa molto importante – aggiunge l’assessore Silvia Nardi – poiché il turismo sportivo è una risorsa fondamentale per lo sviluppo del territorio».

«I sentieri saranno tutti segnalati attraverso l’installazione di frecce direzionali e totem – spiega Massimiliano Sonnini, presidente dell’associazione Riderbike – che indicheranno il dislivello, il grado di difficoltà e i chilometri percorsi. I tracciati sono molteplici, alcuni dei quali collegano il Giardino dei Tarocchi, le rovine di Castro e la Selva del Lamone». Le escursioni sono adatte a tutte quelle persone che vogliono unire lo sport a contatto con la natura.