Oltre 12 mila presenze a Caprarola per CioccoTuscia 2017

23 Ottobre 2017

Oltre 12 mila presenze a Caprarola per l’ottava edizione di CioccoTuscia 2017, il festival dei dolci sapori e dei frutti a guscio della Tuscia che unitamente alla Festa della Castagna ha tenuto banco per due fine settimana nel paese cimino e nella location delle Scuderie di Palazzo Farnese.

Gli sforzi sostenuti nel corso dei mesi di lavoro – commenta Andrea Sorrenti, direttore di CioccoTuscia – necessari per rendere ogni anno migliore la manifestazione, sono stati pienamente ripagati dai tanti visitatori che hanno apprezzato lo nostra offerta”. L’organizzazione di CioccoTuscia è stata coordinata dalla società ideatrice e organizzatrice AS Eventi e Pubblicità, grazie anche alla collaborazione del Comune di Caprarola per il supporto durante ogni fase della pianificazione delle attività, della Pro Loco di Caprarola per la gestione dell’area food e per il supporto operativo e dell’Istituto Alberghiero Alessandro Farnese di Caprarola per la collaborazione di insegnanti e alunni durante i giorni dell’evento.

CioccoTuscia è un evento che ogni anno dà spazio a molte iniziative tra le quali cooking show, esibizioni di pasticceri professionisti, lezioni di pasticceria per vegani e intolleranti, degustazioni, esibizioni di artisti di strada, animazione per bambini con giochi, palloncini modellati e truccabimbi, laboratori di pasticceria e di cucina per bambini, concorsi di disegno, musica dal vivo, area food con prodotti a base di castagne e altri prodotti locali rallegrata da stornellatori e narratori durante tutti i pranzi, tanti stand enogastronomici di qualità sia di prodotti dolci (cioccolato, prodotti da forno, miele, liquirizia, prodotti alla lavanda ecc.) sia di prodotti salati (salumi, formaggi, birre artigianali, patatine fritte, porchetta, caldarroste, spezie, pizze
fritte ecc.).

In riferimento alla partecipazione delle varie aziende con stand, la responsabile della segreteria organizzativa Simona Ricci sottolinea che “fin dalla prima edizione è stato sempre molto difficile coinvolgere le realtà locali a partecipare convincendole ad uscire dai loro laboratori o dalle loro attività commerciali, ma dopo le prime adesioni a CioccoTuscia anche le aziende hanno capito l’importanza di partecipare ad eventi di settore che permettono la loro promozione e dei prodotti tipici locali del nostro territorio oltre alla nascita di diverse sinergie“.

Tra le novità ha riscontrato molto apprezzamento il Bosco degli Artisti con le performance di diversi artisti di strada, con le esibizioni di arcieri e balestrieri, con il laboratorio di circo per bambini e con le caldarroste sempre calde da gustare tra gli alberi dell’area esterna. Nel corso delle quattro giornate di CioccoTuscia c’è stato spazio anche per il progetto Alimentiamo la nostra
salute nell’ambito delle attività di NutriCioccoTuscia seguite da uno staff di biologhe nutrizioniste specializzate in scienze dell’alimentazione molto attente con i bambini delle scuole elementari e medie che sono stati coinvolti realmente mettendo le “mani in pasta” con l’ausilio anche di chef professionisti.

Altra novità di successo del 2017 è stata la consegna dei premi Statuetta d’;Oro CioccoTuscia a personaggi che si sono distinti nel loro settore professionale e che hanno uno stretto legame con la Tuscia; nel corso della manifestazione hanno ricevuto il premio Martina Caregaro (per i successi nello sport come tennista professionista), Alice Sabatini (per i successi nello spettacolo), Pier Maria Cecchini (per i successi in teatro, tv e cinema) e Angelo Peruzzi (per i successi come calciatore e come dirigente sportivo).