orvieto torre del moro

Orvieto, riaperta al pubblico la Torre del Moro

24 Giugno 2020

Dopo il Pozzo di San Patrizio, ad Orvieto ha riaperto al pubblico anche la Torre del Moro (altezza 47 metri), un altro bene monumentale della città dalla cui sommità si può ammirare il centro storico e la veduta panoramica del territorio circostante il masso tufaceo.

A partire da sabato 20 giugno 2020 il celebre monumento è accessibile nei weekend, in totale sicurezza, con orario continuato dalle ore 10.00 alle ore 19.00. Per visitare la Torre del Moro, il Comune e la Cooperativa Luigi Carli che gestisce la struttura monumentale, in ottemperanza all’ordinanza n. 33/2020 della presidente della Regione Umbria relativa alle riaperture dopo l’emergenza Covid-19, hanno approntate le seguenti linee guida:

– I visitatori muniti obbligatoriamente di mascherina potranno accedere alla biglietteria del bene monumentale esclusivamente attraverso l’ingresso posto nell’atrio del Palazzo dei Sette. All’interno dell’atrio e del monumento dovrà essere rispettata la distanza interpersonale di 1 metro (tranne per gruppi familiari).

– L’uscita dal monumento avverrà obbligatoriamente dall’ex accesso di Corso Cavour.

– All’ingresso sarà istallata una postazione di disinfezione delle mani tramite l’utilizzo di dispenser contenente gel sanificante a base alcolica.

– La postazione cassa sarà interposta ai visitatori da barriera fisica in plexiglas. Il personale in servizio sarà dotato di mascherina FFP2, maschera viso e guanti in nitrile o lattice.

– Il personale di biglietteria provvederà alla misurazione senza contatto della temperatura corporea di ogni visitatore. In caso di temperatura oltre 37,5° l’accesso sarà interdetto.

– Le audio guide (ove richieste) saranno consegnate sanificate mediante utilizzo di Bromospray Sanificante presidio medico chirurgico. L’operazione sarà ripetuta dal personale in servizio dopo ogni utilizzo dei dispositivi.

– Il numero massimo di persone (o gruppi familiari) ammesse in compresenza è pari a 23. Al raggiungimento del numero massimo sarà consentito l’accesso ad una persona per ognuna in uscita.

– Sia i visitatori in salita scale che quelli in discesa dovranno tenere scrupolosamente la destra continuando ad indossare la mascherina, mantenendo sempre la distanza minima di un metro (tranne i gruppi familiari). L’incrocio fra chi sale e chi scende dovrà avvenire esclusivamente sui pianerottoli in modo da massimizzare la distanza di sicurezza.

– L’utilizzo dell’ascensore sarà concesso solo per effettive e comprovate necessità di quei visitatori che vogliano visitare il monumento anche solo in parte (l’ascensore è limitato al 2° piano del Palazzo). Dopo ogni utilizzo l’ascensore verrà sanificato mediante antivirale spray.