narni rocca albornoz

La Rocca Albornoz di Narni riapre al pubblico con tante novità

4 Marzo 2019

La Rocca Albornoz di Narni riapre al pubblico a partire dal 9 marzo, con tante novità per i visitatori di uno dei luoghi più suggestivi non solo della città ma di tutta l’Umbria. 

Splendido il luogo su cui essa sorge e da cui è possibile ammirare la città di Narni e il suo territorio. Vista la sua dominante posizione, non è un caso che la struttura fu voluta, come molte altre nel XIV secolo in Italia Centrale, dal cardinale spagnolo Egidio Alvarez Albornoz, per riportare l’egemonia papale nei territori centrali della nostra penisola durante la cattività avignonese.

La fortezza militare rappresenta ancora oggi una finestra reale affacciata sul Medioevo narnese. Attraverso delle visite guidate si potrà entrare all’interno di uno degli ambienti più
suggestivi del territorio. Separata dal centro storico ma capace di osservarne ogni movimento, la Rocca Albornoz di Narni racconta la città grazie ad una veduta privilegiata. Al suo interno la scarpa, il “mastio” e la “femmina”, l’antica corte, gli stemmi e il ricordo dell’attacco dei Lanzichenecchi torneranno finalmente ad essere raccontati e ammirati.

Nel piano nobile il nuovo allestimento tematico accompagnerà i visitatori nell’affascinante mondo medievale; qui sarà infatti possibile ammirare delle ricostruzioni che rappresentano dei focus sulla vita del XIV secolo. Presso la Rocca sarà possibile prenotare visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura.

Una grande novità sarà quella di poter accedere alle due principali emergenze storiche del Comune di Narni: la Rocca Albornoz e il Museo della Città e del Territorio di Narni in Palazzo Eroli, con un unico biglietto.

Per informazioni: 0744.717117 – narni@sistemamuseo.it.

 

Foto: Flaviano Fabrizi /Shutterstock.com