A volte ritornano: anticipazioni primavera-estate 2019… da pelle d’oca!

1 Febbraio 2019

Parlare di abiti per la bella stagione, pare un tantino prematuro e pure angosciante. Godiamoci la coda degli ultimi saldi invernali e le pigre serate da serialaholic… Gli acquisti primavera/estate 2019 li rimandiamo a dopo Sanremo!

Però, Signorine, ci sono alcune informazioni da brrrrivido che è doveroso condividere. Occorre essere consapevoli e preparate per affrontare il lato oscuro nascosto in fondo ai nostri armadi. Alcuni tra i peggiori incubi fashion mai visti e indossati… stanno per tornare!

In primis i ciclisti: virali nel decennio ’80-’90, si riaffacciano parecchio motivati nel guardaroba primaverile, forti dell’endorsement di tutto il clan Kardashian. Corti sopra il ginocchio, si indossano con un blazer durante il giorno e sotto gli abiti da sera in tinte forti e a contrasto o stampati. La Coppa Cobram è dietro l’angolo!

Calzino corto per lui, gambaletto per lei. Sembrerebbe l’incipit di un romanzo horror e invece è la realtà: hanno ricevuto l’autorizzazione per uscire allo scoperto. Il calzino corto sarà fluo, di spugna o iperlogato e verrà esibito con orgoglio sotto shorts e addirittura coi sandali. Il gambaletto si svelerà alla luce del sole dopo anni nascosto sotto i pantaloni a combattere i pregiudizi; si indosserà velato, bianco o nero, con gonne, pantaloncini e tacchi alti. Trasversale: dalla Sora Lella a Prada.

Cotone pesante, lacci, retine, mille tasche: il gilet caccia&pesca è un capo senza tempo, fondamentale nel guardaroba dell’umarell… da sempre! Ma apparentemente senza senso sulle passerelle e in chiave femminile. Eppure diventerà un must della prossima stagione, proposto in molte varianti di colore da portare sui jeans ma anche con un abito sottoveste lungo fino ai piedi. Bah, perplime!

Caldo, afa, spiaggia, l’estate coi nonni: evocativo il ritorno delle ciabatte da spiaggia con il mezzo tacco! Avanzano sulla sabbia con aria vintage e dismessa. Sono di plastica trasparente o colorata e rallegreranno le prossime vacanze come 30-40 anni fa!

Tacciato di volgarità ma amato da celebs come Paris Hilton, Britney Spears, Keira Knightley, Christina Aguilera e J. Lo, per niente facile da indossare, è stato uno dei simboli degli anni 2000. Dopo essere caduto nel dimenticatoio, il pantalone a vita bassa conquista nuovamente le vetrine. Baggy, palazzo, skinny, bootcut, flare, cargo, mom, in denim o cotone colorato, non importa il taglio e il tessuto, purché sia low rise: I’m still, I’m still Jenny from the Block

Successo planetario ai piedi dei più piccoli, le scarpe con le luci a intermittenza nella suola, che brillano ad ogni pie’ sospinto, debuttano nel mondo adulto. Provocatorie ma eleganti e total black. Da indossare rigorosamente dopo il tramonto.

Giacca con le maxi spalline ed è subito caduta del muro di Berlino + Pump Up The Jam + Margaret Thatcher! Il Power Dressing detta tendenza anche nei prossimi mesi. Anche in versione over ed extra large, in cotone o in lino versione deluxe.