alexjem project

Alexjem Project

1 Febbraio 2018

Retaggi anni ’80, videogame e sperimentazioni varie nel nuovo lavoro di Alessandro Lamoratta, lanciato dal singolo Anymore.

Presentaci il tuo ep.
Arcade è un album che racchiude in sé il lavoro di un anno fatto di influenze musicali come Daft Punk, Muse e Depeche Mode, ma anche di influenze televisive come la nota serie Stranger Things. Gli anni ’80 sono inevitabilmente tornati di moda, ma le sonorità ora sono diverse, più rotonde e avvolgenti. La copertina è la rappresentazione grafica nostalgica di un ipotetico videogame a 8 bit, ma in una veste del tutto nuova. Interamente auto-prodotto, realizzato con l’utilizzo di VST, ovvero di strumenti virtuali come Massive e Monark della Native Instruments per le parti synth e Amplitube 4 della IK Multimedia per le parti di chitarra, vanta una post produzione curata nella fase finale di mastering da Pete Doell presso AfterMaster Audio Labs di Hollywood.

Come sta andando la promozione e quali sono i risultati riscontrati finora?
Finora ho fortunatamente ricevuto feedback positivi e contatti da parte di etichette discografiche. È presto per tirare le somme, visto che l’album è stato presentato al pubblico il 28 gennaio, quindi non resta che aspettare e vedere la reazione degli ascoltatori. Arcade è disponibile in tutti i digital store e in vendita presso Underground a Viterbo.

Descrivici brevemente i quattro brani che lo compongono.
Anymore è la opening track, è il brano più radiofonico, il giro di basso iniziale è ipnotico, le linee melodiche e l’intreccio tra di loro creano qualcosa di magico. Il secondo pezzo è Broken Cables, brano strumentale caratterizzato da parti di synth e di chitarra che viaggiano insieme, si rincorrono e si rispondono, il tutto conciliato da suoni di “cavi rotti” campionati e sincronizzati alla perfezione. Monark, la terza traccia, introduce una componente funk e una chitarra che finalmente, pur essendo digitale, ha un’anima tradizionale e tecnica. Arcade è l’ultima traccia, è il brano che dà il titolo all’album e che sintetizza lo spirito con cui è stato concepito il tutto. Un vero e proprio videogame: viene quasi voglia di cercare i gettoni in fondo a qualche cassetto o di rimettere in funzione una vecchia console.

Parlaci di Anymore e in particolare del video che ne è stato tratto.
Il primo singolo estratto dall’album è stato accolto molto bene dalla rete ed in particolare su YouTube. Il video, scritto da Sante Paolacci e diretto da Gabriele e Andrea Bizzoni, ha come attrice protagonista Federica Sabatini. Una rappresentazione cinematografica di stati d’animo forti, una storia d’amore appena finita e vissuta dalla parte di una ragazza. Il mondo le è appena crollato addosso, non riesce a controllare le proprie emozioni e solo alla fine uscirà da questo tunnel. Resterete incollati al “tubo”!

Quali altri progetti hai per il futuro?
Sto lavorando a un album da solista, forse ancor più chitarristico ed orchestrale. Di certo posso assicurarvi che Arcade non sarà una parentesi chiusa, ho intenzione di proseguire ed approfondire questo discorso appena iniziato. La ricerca delle sonorità sarà sempre il fulcro del progetto, sarà un duro lavoro mirato al lancio del disco giusto al momento giusto, anche se questa volta mi concederò qualche virtuosismo in più. Stay tuned!

Dino Manoni

CONTATTI
www.alexjemproject.com

www.facebook.com/alexjemproject.official