atomod

Local Noise – Intervista agli Atomod

1 Dicembre 2019

Tecnologia e creatività nella musica degli Atomod, progetto viterbese in continua fase di sperimentazione, che abbiamo avuto il piacere di incontrare.

Parlateci della nascita di questo progetto e dei musicisti che ne fanno parte.
Il progetto Atomod nasce due anni fa e, al momento, è sviluppato da Fabrizio Barelli (batterista), Massimiliano Grani (chitarrista) e Michela Baglivo (voce). Originariamente immaginato come concept strumentale, assume la sua attuale identità con l’ingresso di Michela e l’introduzione delle linee vocali. Il tema ispiratore dell’intera produzione è il connubio tra tecnologia e creatività.

A cosa è dovuta la scelta del nome della band?
La scelta del nome Atomod ci è sembrata coerente con il nostro modo di fare musica, prendendo in prestito la parola “atomo”, elemento fondamentale delle cose, che rappresentasse un riferimento tra l’umano e lo scientifico.

Come definireste il vostro genere musicale?
Crediamo che etichettarci sia impresa ardua. Ci hanno definiti tecno-melodici ma riteniamo di coniugare disparate, variopinte influenze all’interno della nostra musica. Esemplificando, possiamo pacificamente affermare di essere ispirati da tutti gli artisti che hanno apportato innovazioni importanti all’interno del mondo della musica, siano essi musicisti-autori-compositori del passato che del presente.

Avete da poco presentato dal vivo dei vostri lavori inediti. Parlateci di queste produzioni.
La setlist che presentiamo live è il frutto del lavoro realizzato in un anno e mezzo di attività, ma abbiamo ancora molte outtakes da svelare ed altrettanti brani in produzione, sia strumentali, sia cantati. Il processo creativo si estrinseca in tre fasi: composizione, arrangiamento e stesura della linea vocale e testo. Siamo musicisti non professionisti e la passione ci porta a cimentarci in esercizi creativi autoprodotti, la cui promozione è gestita interamente da noi. Trovate i nostri brani su Spotify, sulle nostre pagine Facebook, Instagram, Twitter, su SoundCloud, YouTube e su tutti gli store per il download digitale.

Su quali progetti state lavorando attualmente?
Stiamo terminando la scrittura di alcuni inediti, alla quale seguirà la fase dell’incisione in studio delle parti vocali, nella prospettiva di pubblicare una nuova raccolta di brani entro metà 2020. Stiamo programmando serate live a partire da gennaio 2020. Per quanto attiene al futuro, miriamo al consolidamento e all’affermazione della band nel panorama musicale emergente, anche tramite partecipazioni a contest e auspichiamo di rintracciare l’interesse di discografici e/o editori che possano coadiuvarci nell’attività di produzione e promozione della nostra musica.

Dino Manoni

ATOMOD
Michela Baglivo: voce
Massimiliano Grani: chitarrista
Fabrizio Barelli: batteria

CONTATTI
www.facebook.com/atomodofficial