La bella stagione parte II

1 Maggio 2018

Se artisti come Zerocalcare e Sorrentino hanno splittato in due capitoli le ultime opere, chi siamo noi per sottrarci a tale trend? Eccoci quindi con la seconda parte delle novità più novità della primavera/estate 2018.

Innanzitutto il rientro in pista dello sporty mood e della tuta da ginnastica! Sì, la tuta da ginnastica, oramai relegata ai momenti indoor, varca finalmente la porta di casa, per riappropriarsi del suo spazio social. Abbandonata da decenni a favore di indumenti più slim-stretch-techno, la povera tuta in palestra non ci andava più, manco a fare una corsetta sotto casa scendeva: niente di niente! Giaceva sformata e imbolsita, prigioniera di quattro mura e un divano. Al massimo usciva la domenica per andare un’oretta al centro commerciale! Ora, dopo decenni da casalinga disperata, arriva la riabilitazione dal gotha del fashion system e la si può indossare da mattina a sera, intera (sopra+sotto) o spezzata.

La scelgono pure le celebs per i momenti relax e abbinata a pezzi cult e deluxe, per le occasioni più glam ed ufficiali. È cool, unisex, versatile, democratica e trasversale. Con la zip o col cappuccio, con i pantaloni jogger-tracksuit o quelli più scampanati anni’70; griffata e iper-riconoscibile con le righe e col baffo o no brand da grande distribuzione; in acetato oppure in nylon iper-colorato very 80s; abbinata alle sneakers, ai boots o alle décolleté… Vale tutto (o quasi): no alla ciniglia e alla combo tuta+mollettone!

Discorso simile per la felpa che sta vivendo momenti d’oro, signore mie! Torna adornata di ricami, loghi, scritte motivazionali, rouches e volant! Oversize o cropped, ma dal taglio a sacchetto e la spalla scesa alla Jennifer Beals (quella di Flashdance). Oppure dal sapore più grunge o vintage con font ed etichette d’antan, ispirate al mondo del tennis o del baseball. Abbinamenti con jeans+ballerine, gonne midi + slingback shoes, pantaloni a gamba larga+loafers. Molto popolari, anche i pantaloni con bande laterali a contrasto: dalla silhouette sartoriale o sotto forma di leggings… ne saremo invasi!

Plastic! Vinile, PVC, nylon… è arrivato il trend meno indossabile della stagione! Borse, scarpe, abiti e soprabiti, tanti i big (in primis Chanel) che hanno scelto di mandarla in passerella: la plastica detta tendenza da qui al prossimo inverno. Bella da vedere… ma da indossare?! Che micro mondo si può creare, all’interno di un paio di deliziosi boots in PVC trasparente, dopo una giornata passata nella giungla metropolitana con 35 gradi? O in un paio di pantaloni in vinile, durante una di quelle belle seratine estive senza un alito di vento?!?! Rimane però assai divertente, le daremo una seconda chance, con la frescura autunnale, per ora possiamo limitarci agli accessori: la clear plastic purse (la borsa di plastica trasparente), questa estate è d’obbligo!

Piccoli, futuristici, total black e dalla silhouette allungata verso l’esterno. Sono l’oggetto cult di stagione: gli occhiali alla Matrix, dalle lenti micro e montatura essenziale. Finita l’era dell’extra large, affronteremo le tempeste solari come neo Trinity! Taglio oblungo, cat eye, rettangolare, ovale schiacciato, ma comunque con lenti di dimensioni ridotte e montatura ovviamente nera, bianca o metal minimal, con lenti tono su tono o in contrasto, magari colorate. Non sono affatto facili da indossare, ostici su visi quadrati e tondi, danno il loro meglio su lineamenti più ovali ed allungati.