lord woland litania

Local Noise – Intervista ai Lord Woland

26 Febbraio 2020

Nuovo capitolo creativo per il progetto Lord Woland, tornato alla ribalta con un nuovo, curatissimo lavoro che prende il nome di Litanìa e che sta già raccogliendo i propri frutti.

Presentateci questo vostro nuovo album.
Litanìa è il primo album full length di Lord Woland, uscito in formato digitale il 21 febbraio 2020 per la Retro Vox Records di Parma. Non ci è permesso parlarne nel dettaglio, possiamo soltanto suggerire l’esistenza di un qualcosa che unisce i brani e si ricongiunge ad altro.

Dove è stato registrato? Come ha avuto luogo il processo creativo?
Il disco è stato registrato in presa diretta (ovvero è eseguito dal vivo) al Big Pine Creek Studio di Parma, sotto l’attenta guida del magnifico Carlo Izzo. L’aspetto più soddisfacente è stata la possibilità di poter utilizzare una strumentazione anni ‘60-’70 unita a tecniche di ripresa simili a quelle dell’epoca, potendo così avvicinare il sound di Lord Woland a quello dei nostri dischi preferiti, per poi calarlo in un contesto di neopsichedelia contemporanea.

Quali sono stati i cambiamenti maggiori rispetto al vostro precedente lavoro?
Il cambiamento maggiore è stato senza dubbio quello dell’utilizzo esclusivo dell’italiano al posto dell’inglese, oltre al dirigere il sound di Lord Woland verso orizzonti sonori che potessero solleticare la fantasia e la memoria degli ascoltatori. L’arrivo di Delta alla batteria e alla voce ha influito enormemente e reso possibile questa nuova direzione, delineando così questo inatteso cammino di sperimentazione lisergica.

Avete già ottenuto numerose recensioni positive da parte di alcune importanti riviste del settore. Come state vivendo questo momento?
Siamo entusiasti dell’accoglienza che sta ricevendo il disco, ma siamo ancora più felici all’idea che questa fortunata pubblicità possa avvicinare ancora più ascoltatori al messaggio di Lord Woland.
Stiamo organizzando una serie di date che ci vedrà impegnati per il resto dell’anno in varie parti d’Italia, crediamo sia una buona occasione per incontrarci.

Parlateci del singolo Coscienza e del video che ne avete tratto.
Coscienza è stato scelto necessariamente come brano per il primo videoclip, soprattutto per il ruolo cruciale che riveste all’interno dell’album. Diretto da Andrea Alberici, contiene numerose scene d’impressione governate da tre macro temi principali. É probabilmente un filmato di difficile interpretazione se non si possiede la giusta chiave di lettura, che per esteso è: 633 772 m 1:16.

Quali sono i progetti che seguiranno l’uscita del disco?
Oltre alle date di cui parlavamo, stiamo organizzando vari progetti per completare la release di Litanìa, che durerà per un anno intero sotto diverse forme. Ma anche di questo aspetto non ci è concesso parlarne. Ci dispiace molto, ma non possiamo tirare troppo la corda con Lui.

Dino Manoni

LORD WOLAND
Glauco Fantini: basso, voce
Nicola Girella: chitarra
Delta: batteria, voce

CONTATTI
lordwoland.bandcamp.com