Stranavoglia

29 Ottobre 2018

Come nasce la band e da cosa deriva il vostro nome?
La band nasce una sera in un bar dove io (Massimiliano Proietti) e Marco Francucci ci siamo ritrovati per caso: l’infanzia passata insieme e il comune amore per la musica ci ha messo in moto e subito ci siamo inventati quello che adesso è realtà. Il nome lo ha inventato Marco, che è stato sempre uno molto creativo. Mi suonava bene e gli ho detto subito che mi piaceva. E poi avrebbe descritto benissimo quello che intendevamo fare!

Nei vostri spettacoli unite la musica a uno spettacolo di danza che vede come protagoniste le Aerial Way, due ballerine acrobatiche, Lucrezia Bussoletti e Valentina Ion: come è nata questa idea?
Marco, vedendo Lucrezia che ballava ai tessuti aerei, ha avuto l’idea di proporle di collaborare con il gruppo, anche se all inizio nemmeno noi sapevamo con esattezza cosa fare! Lo show è nato sul palco quando le idee sono cominciate a venir fuori.

Nonostante la recente formazione, avete molti concerti all’attivo tra Umbria e Lazio: quanto è importante la dimensione del live e il contatto con il pubblico?
Il nostro è uno spettacolo in cui il pubblico è fondamentale. Non viene solo ad ascoltare musica o a vedere uno show di danza. Ogni momento è pensato per stupire e spiazzare il pubblico che vive un’esperienza unica.

Oppure no è il vostro primo singolo, in uscita nei prossimi mesi: ce ne parlate?
Il brano è nato al mare… Marco Savorani, il nostro tastierista, mi ha mandato una base che aveva inventato insieme al batterista. Io ero in vacanza e tra un bagno e l’altro mi sono venute parole e note. L’abbiamo provato e subito funzionava. Come dicono gli americani, la prima è sempre la migliore!

Un sogno nel cassetto?
Il nostro sogno è quello di vivere della nostra musica.

Tre canzoni chiave per voi?
Punga di Klingande, perché è il brano a cui ci siamo ispirati per fare una musica disco con il sax protagonista. Poi la soul music con brani come I feel good di James Brown a cui sempre strizziamo l’occhio e quindi i brani di Lucio Battisti che sono sempre graditi da ogni generazione.

Progetti per il futuro?
Il futuro per noi speriamo ci riservi stagioni fantastiche: per ora stiamo lavorando ad un video che ci servirà a promuovere il nostro primo brano in uscita in primavera 2019.

Eleonora Anzini

STRANAVOGLIA
Massimiliano Proietti – sassofono
Marco Francucci – batteria
Marco Savorani – tastiere
Piera Orlando – voce

CONTATTI
www.facebook.com/stranavoglia