teatro dell'unione viterbo

Teatro dell’Unione, in corso la campagna abbonamenti

29 Novembre 2017

E’ in corso a Viterbo la campagna abbonamenti per la stagione del Teatro dell’Unione (LEGGI QUI IL PROGRAMMA), che dal 9 dicembre 2017 al 27 aprile 2018 propone un cartellone di sette spettacoli di prosa. La programmazione, affidata dal Comune di Viterbo all’ATCL (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio), annovera nomi di primo piano tra cui Umberto Orsini, Claudia Cardinale, Nicolas Vaporidis, Silvio Orlando, Vittoria Belvedere, Valter Malosti.

Il ritorno di una stagione nel teatro ottocentesco di Viterbo, gioiello architettonico inaugurato nel 1855 su progetto del noto architetto Virginio Vespignani, è già di per sé una delle notizie più importanti in questo periodo nel panorama cultura cittadino. Dopo sei anni di inattività e chiusura per lavori, infatti, nella scorsa primavera il Teatro dell’Unione è stato riaperto al pubblico in seguito alla conclusione di una difficile ristrutturazione.

Il cartellone sarà inoltre arricchito da spettacoli di danza, concerti e altri appuntamenti dedicati ai più piccole e alle famiglie, per rendere il Teatro dell’Unione un volano per la crescita della città e del territorio, promuovendo coesione e inclusione teatrale e la riscoperta della centralità del luogo teatrale nel tessuto urbano.

La collaborazione tra il Comune e l’ATCL, circuito multidisciplinare promosso dagli enti locali del Lazio e riconosciuto dal MiBACT e dalla Regione, si ricollega ai percorsi artistici già realizzati in altri comuni del Lazio e ai trascorsi interventi che hanno esaltato la vivacità culturale di Viterbo. Riconsegnare alla scena teatrale e al protagonismo della collettività questo importante palcoscenico costituisce per l’ATCL e per il Comune di Viterbo, suo socio storico, l’occasione per sostenere un ulteriore nuovo processo di valorizzazione culturale del territorio viterbese.

La speranza è che questa stagione 2017-2018 sia soltanto un preludio a un futuro più roseo per il Teatro dell’Unione di Viterbo. Un teatro il cui nome deriva appunto dall’unione di un gruppo di cittadini che a metà ’800, cavalcando l’onda del periodo d’oro della lirica italiana, misero insieme capacità e risorse per dotare la città di un fiore all’occhiello. E servirà infatti una grande unità d’intenti per rendere il teatro di Piazza Giuseppe Verdi un punto di riferimento per tutta Viterbo – un po’ come avviene a Orvieto con il Mancinelli – attivo e funzionante tutto l’anno: la strada è ancora molto lunga e difficile. Ma il fatto che l’Unione sia tornato a vivere è già un risultato.

Teatro dell’Unione: informazioni e prezzi

E’ possibile sottoscrivere gli abbonamenti presso l’Ufficio Turistico in Piazza Martiri d’Ungheria (Sacrario) dal martedì alla domenica nell’orario 10.00-19.00 (tel. 0761.226427).

Questi i prezzi degli abbonamenti:
Poltronissima intero € 135 – ridotto € 125
Poltrona intero € 110 – ridotto € 100
Palchi dal III ordine intero € 85 – ridotto € 75 – under 25 € 50

Questi i prezzi dei biglietti per i singoli spettacoli:
Poltronissima intero € 25 – ridotto € 23
Poltrona intero € 20 – ridotto € 18
Palchi dal III ordine intero € 15 – ridotto € 13

Biglietti in vendita anche sul circuito Ticketone.it. Per ulteriori informazioni: teatrounioneviterbo@gmail.com.