Turismo: un biglietto unico per 5 piccoli musei umbri, più Bagnoregio

9 Giugno 2017

Un biglietto unico per il turista con l’obiettivo di metterli tutti a rete e di aumentare le affluenze turistiche. Questa l’idea presentata presso la Provincia di Terni dai rappresentanti istituzionali di Amelia, Baschi, Lugnano in Teverina, Montecchio e Bagnoregio (provincia di Viterbo) e dai responsabili dei sei piccoli musei che hanno deciso di unire le forze in occasione della Giornata a loro dedicata e in programma il 18 giugno 2017.

L’iniziativa punta a creare un biglietto unico per mettere insieme il Museo Piero Taruffi di Bagnoregio, Palazzo Venturelli e la Scuderia Traguardo di Amelia, il Museo Civico di Lugnano in Teverina, il Museo dell’Olio di Montecchio e il museo Ovopinto di Civitella del Lago, frazione di Baschi.

A presentare il progetto c’erano, tra gli altri, il sindaco di Lugnano in Teverina, Gianluca Filiberti, il presidente del consiglio comunale di Amelia, Leonardo Pimpinelli, Flavio Verzaro, direttore del Museo Taruffi, Umbro Passone della Scuderia Traguardo, Guglielmo Antonini della famiglia proprietaria di Palazzo Venturelli e i responsabili degli altri musei.

Uniamo le forze su un territorio trasversale che abbraccia l’amerino e parte del viterbese – è stato detto da Filiberti e dagli altri intervenuti – due aree molto vicine che grazie anche ai musei possono collaborare per accrescere le presenze turistiche”.

Gli appassionati potranno così ammirare i musei ispirati ai motori, sia al Taruffi di Bagnoregio, dedicato al grande e indimenticato campione, progettista, fra gli altri, anche del circuito di Suzuka in Giappone, sia alla Scuderia Traguardo riscoprendo figure come quella di Tinarelli e Libero Liberati. Potranno rivivere i momenti della Grande Guerra a Lugnano o immergersi nell’arte delle uova dipinte di Civitella del Lago o, infine, ammirare il cinquecentesco Palazzo Venturelli ad Amelia e la storia della produzione dell’olio a Montecchio.