Un video racconta l’ultimo mastro d’ascia del Lago di Bolsena

16 Gennaio 2018

Il Museo della Navigazione nelle Acque Interne di Capodimonte, in Viale Regina Margherita, dispone ora di una nuova postazione video che arricchisce ulteriormente la zona espositiva della Sala Vittorio Fanelli, dedicata alla barca tradizionale del Lago di Bolsena.

Da circa due anni è in corso un progetto di valorizzazione di questa zona espositiva. Dopo il dono delle reti da pesca da parte dello storico pescatore di Marta, Elio Natali, avvenuto il 9 ottobre 2016, e la collocazione del pannello didascalico sulla descrizione della “bbarka”, tratto da un disegno di Alessandro Fioravanti, il 3 settembre 2016, ora i visitatori potranno non solo ammirare la barca a grandezza naturale, opera dell’ultimo mastro d’ascia del Lago di Bolsena, Luigi Papini, ma anche vedere il documentario L’ultimo mastro d’ascia. Viaggio nelle memorie.

Il prezioso documento filmato, realizzato da Maurizio Pellegrini, archeologo e documentarista, già responsabile del Laboratorio di Didattica e Promozione visuale della Soprintendenza per l’Etruria meridionale, e dall’antropologa e documentarista della RAI, Ebe Giovannini, si basa sul racconto di Luigi Papini, di vecchi pescatori e di altri testimoni che hanno vissuto il lago in modo speciale.