santuario santa maria della quercia viterbo

Viterbo, i restauri al Santuario di Santa Maria della Quercia

22 Febbraio 2021

Il Santuario di Santa Maria della Quercia, gioiello rinascimentale nonché monumento nazionale dello Stato italiano, è uno dei luoghi di maggior pregio artistico e architettonico della città di Viterbo ed è attualmente interessato da importanti lavori di restauro.

Nello specifico, sono stati ultimati i restauri della sagrestia, la cui integrità era minata dallo scorrere del tempo, da fenomeni atmosferici e dall’umidità. Dopo decenni, è stato riportato al suo antico splendore un ambiente le cui pitture riportano al grotesque e a scene di vita mariane raccontate attraverso la maestria di due pittori del Settecento, Tacchini (viterbese) e Noteler (tedesco), che firmarono rispettivamente pareti e soffitto.

Ora sono in partenza gli interventi di restauro del Chiostro della Cisterna. Si tratta di affreschi che raccontano la devozione alla Madonna della Quercia, che come un filo rosso lega storie, vite, comunità, fino ad abbracciare la storia più grande: dalla lunetta che rappresenta il Patto d’Amore, che lega da quasi sei secoli in modo indissolubile la città di Viterbo alla sua celeste custode, allo splendido affresco dedicato al papa San Pio V e alla battaglia di Lepanto, di cui nel santuario si conserva un prezioso vessillo.

Il complesso monumentale viterbese conserva le testimonianze di alcuni tra i maggiori artisti e progettisti del Rinascimento, tra cui i Sangallo, i Della Robbia, Andrea Bregno, Ambrogio da Milano e molti altri.

Foto: Parrocchia Santa Maria della Quercia Viterbo

santa maria della quercia viterbo sagrestia

santa maria della quercia viterbo sagrestia