Viterbo Duomo Cattedrale San Lorenzo

Viterbo, le riaperture dei musei Colle del Duomo e Sodalizio Facchini

20 Maggio 2020

La seconda parte del mese di maggio è caratterizzata dalla riapertura progressiva di diversi musei e monumenti in Italia. Tra questi, a Viterbo riapriranno sia il Polo Monumentale Colle del Duomo (Museo, Cattedrale e Palazzo dei Papi) sia il Museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa (Piazza San Pellegrino).

Le attività ripartiranno sabato 23 e domenica 24 maggio 2020 e, a seguire, il weekend del 30 e 31 maggio. Gli orari di apertura saranno momentaneamente ridotti rispetto a quelli normalmente in uso in questa stagione: la mattina sarà possibile visitare le strutture dalle ore 10:00 alle ore 13:00, mentre il pomeriggio dalle ore 15:00 alle ore 19:00.

La ripartenza è stata programmata a seguito degli adeguamenti alla normativa nazionale e regionale prevista per i musei (è possibile trovare tutte le regole e gli aggiornamenti anti-Covid
nella sezione blog del sito www.archeoares.it).

Alla riapertura il costo intero del biglietto del Polo monumentale sarà ridotto a 7 € (a fronte del canonico 9 €) e, come sempre, saranno incluse le audioguide. Quest’ultime saranno igienizzate dopo ogni utilizzo, come già era usanza prima dell’attuale emergenza; inoltre, sono dotate di una presa jack per permettere l’utilizzo dei propri auricolari da parte dell’utenza.

La riapertura vuole essere un test per valutare la ripresa del flusso turistico – ha dichiarato Bruno Blanco di ArcheoAres – e l’impatto delle misure anti-Covid sul settore culturale. Speriamo in una risposta positiva da parte del nostro pubblico. Per incentivare tale ripartenza abbiamo deciso di ridurre a 7 € il prezzo del biglietto per questo periodo di generale difficoltà. Abbiamo inoltre deciso di salvaguardare la gratuità per i viterbesi prevista all’interno della nostra struttura, prevedendo, però, anche la possibilità per i residenti di acquistare un ticket da € 3 in segno di supporto alle attività culturali da noi promosse”.

Per facilitare la prenotazione, auspicata anche se non obbligatoria, è possibile telefonare ai numeri 320.7911328 e 393.0916060 oppure utilizzare il form online disponibile sul sito.