queen unseen peter hince freddie mercury

“Queen Unseen. Peter Hince” fa tappa a Milano


data: dall'8 febbraio al 21 aprile 2024

luogo: Fondazione Luciana Matalon (Foro Buonaparte 67), Milano

orario: martedì-domenica 10.00-19.00

Queen Unseen. Peter Hince, la mostra che svela aspetti inediti e sconosciuti dell’iconica band musicale, dopo Torino, Rimini e Roma fa tappa a Milano dall’8 febbraio al 21 aprile 2024 presso la Fondazione Luciana Matalon.

I Queen hanno segnato la storia della musica rock. In Italia, tra l’altro, si sono esibiti soltanto a Milano, nel 1984, nel palasport di San Siro, oggi non più esistente. L’esposizione costituisce un vero e proprio viaggio esperienziale nel mondo del celeberrimo gruppo britannico attraverso le immagini fermate nel tempo da chi lo ha conosciuto davvero bene, vivendoci in simbiosi per oltre dieci anni.

In mostra oltre 100 fotografie di Peter Hince, road manager e assistente personale di Freddie Mercury, di cui alcune in assoluta anteprima internazionale. Inoltre, un centinaio di memorabilia, oggetti e documenti vari, tutti originali.

Tra essi l’asta del microfono utilizzata da Freddie Mercury nel suo ultimo concerto; una chitarra autografata di Brian May; i costumi usati per il videoclip di Radio Gaga; un piatto autografato e le bacchette della batteria di Roger Taylor. Si tratta di materiale proveniente in parte da dalla raccolta di Niccolò Chimenti, uno dei maggiori collezionisti europei dell’universo Queen.

peter hince queen unseen

Queen Unseen: gli scatti di una band immortale

Nato a Hereford, Inghilterra, nel 1995, “Ratty” (come era soprannominato Peter Hince) ha potuto avere accesso ai momenti salienti che hanno contraddistinto la band di Bohemian Rhapsody. E che è riuscito a rendere eterni con i suoi memorabili scatti.

Il sodalizio tra Hince e i Queen inizia nel 1975. Allora la band si apprestava a registrare A Night at the Opera. Peter era la persona responsabile di strumenti e soundcheck che doveva vigilare affinché la performance filasse come da copione. Presto si guadagnò la fiducia di Freddie, Brian, John e Roger e per loro scatterà dal 1977 al 1986, il periodo di maggior successo mondiale dei Queen.

In virtù dello stretto rapporto tra Hince e Freddie Mercury, la mostra dedica una particolare attenzione al frontman della band.  Durante gli anni passati con i Queen come capo della road crew, Peter coltiva la passione per la fotografia riuscendo a scattare foto intime e sincere della band in studio di registrazione, durante le riprese dei videoclip, le prove dei tour e, in rare occasioni, anche durante gli spettacoli dal vivo. Scatta inoltre alcuni ritratti alla band, diventati iconici.

L’archivio di Peter Hince è unico e copre non solo un ampio periodo della carriera pubblica dei Queen, ma contiene anche rare immagini riprese dietro le quinte.

Biglietti acquistabili QUI.

Foto © Peter Hince fornite da Ufficio Stampa Echo Group via Fondazione Luciana Matalon

QUEEN Unseen peter hince fotografo



tel: 02878781

e-mail: fineart@fondazionematalon.org

web: www.queenunseen.it